domenica 22 febbraio 2015

Doppia serata fotografica al monte....

Il tuo giudizio : 
3 COMMENTA LA NOTIZIA
Viste le buone previsioni meteo  per la serata, potevamo osare e riprendere qualche oggetto “difficile”, più o meno esteso e luminoso. Matteo aveva fatto , una lista di possibili candidati (io avevo le idee più chiare), da scegliere poi in base alla configurazione di ripresa.
Arrivati on site ed appostati con tutto l’occorrente, cominciano esperimenti sull’accoppiata migliore per fotografare, vale a dire quale telescopio unito a quale dispositivo di cattura. Dopo circa un’ora, la scelta di Matteo è ricaduta sul rifrattore@444 mm accoppiato con la ccd Atik 11000 (raffreddata a -15°C) in dotazione all’associazione, io ho optato per la solita accoppiata astrografo 200-800 e reflex sony a 57 .  Dato che la combinazione scelta da Matteo ha un grande campo di ripresa (poco più di 5° in diagonale) la scelta per il tipo di oggetto è caduta sulla nebulosa Cono (NGC2264), visibile nella costellazione dell’Unicorno, a sinistra di Orione; questa nebulosa ad emissione si trova sulla linea immaginaria che partendo da Bellatrix prosegue oltre Betelgeuse, ad una distanza angolare da quest’ultima di poco superiore a quella che separa le due stelle del Cacciatore.
Facendo io foto "veloci" senza autoguida , ho puntato telescopio e reflex su parecchi oggetti .
Il risultato visibile sotto è la somma di 8 serie di foto riprese nei tre colori principali (R-G-B) e nella banda Ha per un totale di circa 2 ore e 40 minuti della spettacolare nebulosa cono .
Qui sotto , proponiamo il magico tripletto del Leone , tre galassie visibili nella stessa inquadratura ,  sono 60 da 1 min 1600 iso   le galassie sono M66M65 e NGC 3628.questo gruppo di galassie dista circa 35 milioni di al da noi
Di seguito , l'ammasso della vergine ( detto anche "gli occhi"...chissà perché..) , che conta circa 1500 galassie ..ma nella nostra foto...contatele voi...sempre 60 foto da 1 min 1600 iso
riproponiamo la coppia M 81-82 , con l'ospite NGC 3077 , 60 foto da 1 min 1 1600 iso . 
le galassie del grande carro , distano circa 12 milioni di al da noi e sono visibili come macchioline , anche con telescopi amatoriali .
Ora , la bellissima galassia M 33 o galassia triangolo ,  ripresa già bassa e tramontante.....33 foto da 1 min a 1600 iso .  questa galassia a spirale , ospite della costellazione del triangolo , dista da noi circa 3 milioni di al . 

Non poteva mancare uno scatto alle scintillanti pleiadi , ancora dominanti nel cielo della prima parte della serata . 45 scatti a 1600 iso. questo giovane ammasso aperto , nella costellazione del toro , dista da noi 440 al circa . 
Ic 405 o stella fiammeggiante è l'ultima foto che vi proponiamo . Oggetto insolito , nell'auriga , dove si può ricavare sicuramente di più , ma impressionante è il campo stellare...a 1630 al da noi , immortalata con 60 scatti  da 1 minuto a 1600 iso.
Come potete ben vedere ingrandendo le foto fatte al newton , spostandosi dal centro foto , le stelle si deformano sensibilmente , è un difetto tipico dei telescopi newton , migliorabile o eliminabile con degli appositi correttori......quindi in attesa che l'associazione ci passi un buon correttore di coma  :) :) , o arrivi giù dal cielo....per migliorare sempre le foto....vi salutiamo e alla prossima.


Alfredo e Matteo

sabato 21 febbraio 2015

INSOLITA COMETA ESCE INDENNE DAL FLY-BY CON IL SOLE

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
http://www.spaceweather.com/images2015/20feb15/comet_anim2.gif?PHPSESSID=jtjqeme0hsdgev7llfs4kplrn7
INSOLITA COMETA ESCE INDENNE DAL FLY-BY CON IL SOLE: gli astronomi sono rimasti "sconcertati" da una cometa che è passata "follemente vicino" al Sole il 19 febbraio. A prima vista sembrava essere un piccolo oggetto, non più grande di una cometa-asteroide, destinato a disintegrarsi a causa della temperatura elevata che avrebbe subito. Invece, è riemerso apparentemente intatto ed è rimasto visibile mentre si allontana dal Sole. Il filmato post-flyby registrato il 20 febbraio dal Solar and Heliospheric Observatory (SOHO) è quello che trovate qui a fianco.Ufficiosamente, il visitatore ghiacciato è stato chiamato "SOHO-2875," perché è la 2875ma cometa scoperta dalla SOHO.Karl Battams del Naval Research Lab spiega cosa c'è di strano in SOHO-2875: "E' una cometa "senza gruppo", ovvero significa che non sembra essere correlata a qualsiasi altra cometa o famiglia di comete che abbiamo registrato."La maggior parte delle comete che SOHO scopre, appartengono alla famiglia Kreutz. Le Sungrazers Kreutz sono frammenti derivanti dalla frammentazione di una sola cometa gigante avvenuta molti secoli fa. Esse prendono il nome dall'astronomo tedesco Heinrich Kreutz del 19 ° secolo, che li studiò in dettaglio. SOHO-2875, tuttavia, non è uno di quei frammenti."Comete senza gruppo come questa appaiono un paio di volte l'anno, quindi sotto questo aspetto non è troppo insolito," continua Battams. "Ma questo oggetto è relativamente brillante. La grande domanda che la maggior parte delle persone si farà ora è, posso vederlo, o sarò in grado di vederlo, dalla Terra? In un primo momento ho pensato che la risposta sarebbe è stata NO. Ma io sono ora molto sorpreso e scioccato poichè la cometa si è illuminata drasticamente e ora sfoggia una coda sempre più impressionante. La visibilità dalla Terra, allo stato attuale, fra un paio di settimane non è più fuori questione, anche se ancora non ci scommetterei sopra. ""Continuerò a tweettare aggiornamenti sul mio feed twitter.com/SungrazerComets, così la gente potrà seguire anche lì." è l'ultima dichiarazione di Battams.

...stiamo a vedere anche noi? :-D


Congiunzione Marte, Venere, Luna

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Tentativo senza pretese, la serata umidiccia e velata non era delle migliori tuttavia, arrivato a casa, percorrendo il viale alberato, il panorama mi ha ispirato e munito di Nikon ci ho provato. 

Ho provato a immortalare l'evento serale anche pensado che i prossimi giorni avrebbero potuto essere meno favorevoli causa maltempo annunciato.

Vi posto il risultato, tecnicamente non ineccepibile, ma l'atmosfera serale la rende anche se con i rami un pò invadenti i pianeti sono presenti.

In alto Marte, solo un puntino, sotto c'è Venere molto lucente e in basso la Luna... beh è evidente. :-)

Location : Solarolo, Madonna della Salute.





venerdì 13 febbraio 2015

Lettera aperta ad un aspirante socio Antares

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA

Una lettera dedicata a tutti i visitatori del nostro osservatorio e del nostro BLOG !

RECENSIONE DEL PRESIDENTE ANTARES (Angelo Venturelli) : Loris è un socio Antares, un socio decisamente attivo e sempre disponibile quando c’è qualche lavoro da svolgere. È anche uno scrittore e quest’anno ci ha deliziato con la sua terza fatica, che lui dice essere l’ultima… anche se nessuno ci crede!

“Ricordi di gioventù… e anche un po’ di adesso”, libera traduzione dal dialetto romagnolo, contiene anche il racconto di una delle tante piccole e meravigliose storie che vanno in scena sul palco di Monteromano, con centinaia di stelle che fanno da spettatrici attente e silenziose. Loris, con la sua Lettera aperta ad un aspirante socio Antares ci racconta a modo suo cosa significa essere lassù e guardare il cielo.


RECENSIONE DEL SEGRETARIO ANTARES (Roberto Baldini) : Pur essendo una libera associazione alla quale chiunque puó iscriversi, i nostri soci non sono moltissimi. Questo puó essere un bene così come può essere un male, tuttavia, al momento, fa sí che ci si senta tutti moralmente legati come in una grande famiglia. Sia i soci di vecchia data che i soci più recenti (non esistono giovani e anziani) condividono una passione molto personale ma ognuno vede unitarietà d'intenti e l'affiatamento che traspare durante le serate di apertura al pubblico si rivela a volte molto intrigante, offrendo a tutti l'occasione di dare il proprio contributo. Il nostro socio Loris, che molti di voi avranno incontrato in tali occasioni, ci fa dono ogni anno di un simpatico e "prezioso" fascicoletto che racchiude diario di occasioni particolari da lui vissute fra le quali figurano anche quelle associative del nostro gruppo e quest'anno desideriamo condividere, così com'è uscita dalla sua spontanea iniziativa una lettera indirizzata a chi volesse unirsi al gruppo antares.

Buona lettura e... meditazione!

I primi tre "libri" della LORIS..PEDIA
Lettera aperta ad un aspirante “ Antares “ 
(Tratto da "arcurd d'zuventó è un po' neca d'qui d'ades" volume terzo - di Loris Pagani - 2014)

Accompagno un visitatore nel seminterrato.
“Ecco questa è la saletta dove si espongono le fotografie dei pianeti, delle nebulose, della Luna, fatte dai nostri fotografi con l’aiuto del telescopio.”

Scherzando lo chiamo il "salotto della Claudia", ma un po’ lei si arrabbia. A tutti i visitatori Claudia dice: “Potete lasciare il vostro indirizzo mail e sarete messi al corrente delle nostre attività. C’è anche un piccolo ristoro.”
“Quanto costano le foto?“, chiede il signore.
“Si fa un’offerta per il sostegno dell’Osservatorio.” risponde Claudia.
“La più grande possibile”, aggiungo io scherzando…
“Ma questo osservatorio di chi è?“, incalza il signore.
“E’ dei soci dell’associazione, e chiunque può farsi socio pagando una piccola quota annuale.”
“Ma una volta fatto socio cosa si ottiene?”, replica.
“Beh.. si…, beh… si può partecipare alle assemblee sociali, far parte del direttivo, contribuire alla manutenzione.”, risponde Claudia.
Poi intervengo io per assecondare Claudia, anche se lei non ne aveva bisogno: “Ecco io sono socio da molti anni, ogni tanto taglio l’erba del prato ,come se fosse la mia seconda casa. Se a uno piace guardare il cielo, qui si impara molto; oltre ad osservare ci si confronta e si cresce dentro. Quando ho incominciato io, ero attratto dal pianeta Venere che ha un’orbita attorno al Sole più interna rispetto a quella della Terra. Si può vedere prima del sorgere del Sole oppure poco dopo al tramonto. Mi chiedevo: chissà come sarà luminoso a vederlo in piena notte! Vengo quassù e dico: “Ho fatto una scoperta!” Tutti i presenti si avvicinano... “Non si può vedere in piena notte perché mentre Venere è da qualche parte attorno al Sole, noi come Terra siamo girati dalla parte opposta.” “Bravo, hai scoperto l’acqua calda!“, fa qualcuno.

Era una cosa ovvia, ma io l’avevo scoperto solo allora…
Una sera con il mio piccolo telescopio puntato su Giove, si intravvedono i 4 satelliti che scopri Galilei nel 1600. Mano a mano che passa qualcuno, viene a dare un’occhiata, tra cui una bimba di 6-7 anni, con un fratellino più piccolo, che aveva un paio di occhiali con una lente molto più grossa dell’altra. Erano accompagnati dalla loro giovane mamma.
Per prima guarda la ragazzina.
“Vedi una grossa palla?”, faccio io.
“Si”, risponde lei.
“È Giove; vedi anche i satelliti?”
“Si”
Poi guarda il fratellino e io cerco di farlo allineare bene all’oculare.
“Vedi una grossa palla?”, ripeto.
“Si”, risponde prontamente lui.
“Vedi anche i satelliti?”
“No“
“Avvicinati un po’ di più”, faccio io.
“Adesso si”
“Quanti ne vedi?” chiedo nuovamente.
A quel punto quella spippola della sorellina gli si è avvicinata e gli ha suggerito “Digli che sono tre”; in effetti uno era occultato dietro al pianeta.
Poi è stato il turno della mamma.
“E lei signora, quanti ne vede?”
Ma chi è la signora davanti a LORIS PAGANI?
Lei smette di guardare, si gira e mi abbraccia; era molto soddisfatta e felice, non tanto per lo spettacolo celeste, ma perché avevo accudito ai suoi figli.
Ecco, oltre al taglio dell’erba o alla verniciatura della cupola, è questa aria di pace che prende chiunque si lasci coinvolgere quassù.
Caro signore, se le va prenda pure la tessera, e avrà tanti benefici, ben superiori ai bollini o bolloni dei supermercati.
Loris

mercoledì 11 febbraio 2015

Viva Antares

Il tuo giudizio : 
1 COMMENTA LA NOTIZIA
Dopo i cerchi nel grano ecco le scritte sulla neve!
Ieri, infatti, è comparsa una strana scritta sulla neve nel piazzale dell'Osservatorio...
Chissà quale creatura aliena ha realizzato tale opera e chissà quale inquietante messaggio voleva comunicarci... qua ci vuole Roberto Giacobbo e una delle sue puntate di Voyager!


W ANTARES

Passione senza limiti

Il tuo giudizio : 
4 COMMENTA LA NOTIZIA
Lunedi , vista l'inagibilità dell'osservatorio e del piazzale adiacente ,  io e il mio "socio" Matteo , avevamo la necessità di trovare un idonea location , per sfruttare al meglio la serena serata che ci aspettava .
Vagliate varie opzioni , ci siamo allocati in uno spiazzo nella strada Riolo-Brisighella ,"immergendo" comunque i nostri piedi , tra resti nevosi e ghiacci scivolosi .
D'un tratto , ci siamo trovati catapultati in un  paesaggio fiabesco , circondato da bianche colline innevate e abbracciati da una magnifica stellata , che solo l'incomparabile cielo invernale può regalarci.
E i nostri pensieri sperduti tra suggestive nebulose e fantastiche galassie , piuttosto che luminescenti stelle diamantate .
Dopo varie peripezie con la mia montatura ( sono zuccone !!! ) , riuscivamo a "partire" per la seduta fotografica , carichi , ammirati e freschi...molto freschi .
Ed eccovi i due oggetti prescelti per la nostra serata e fotografati nella stessa .
In ultimo , prima di sgomberare il campo....una veloce occhiata con il C8 di Matteo al magnificente Giove , sempre spettacolare , con due "?" ombre visibili sulla sua atmosfera.....( ombre dei suoi satelliti galileiani)
Ecco le foto :
La splendida nebulosa medusa , nella costellazione dei gemelli , o IC 433 , somma di 5 foto , con tre filtri RGB 4 minuti sxv9. Immortalata da Matteo Reggidori .
Di seguito , l'affascinante e lontanissima galassia NGC 2903 . spirale barrata a circa 20,5 milioni di A.L dal sistema solare . Mag 9.7  . somma di 50 foto da 1 minuto su astrofografo 200-800 e reflex sony a 57 .

infreddoliti e ammirati , lasciavamo poi il sito , in attesa di nuove avventure astronomiche

Alfredo e Matteo


martedì 10 febbraio 2015

Doppia serata ANTARES ! Venerdì 13 Febbraio

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Cominciate ad organizzarvi per il SECONDO incontro al Liceo di Lugo del 2015 !

VENERDI' 13 FEBBRAIO
ORE 20.45
SERATA APERTA AL PUBBLICO


Proseguono gli interessanti incontri di ASTRONOMIA con il gruppo astrofili antares al Liceo di Lugo!

Piccola pausa invece per l'angolo meteo (causa impegni divulgativi pregressi) per il piacevole ed interessantissimo  Pierluigi Randi dello Staff di Meteoromagna.com ma tornerà al prossimo appuntamento di MARZO con qualcosa di eclatante sugli eventi recenti di neve e alluvione. Tutti gli appassionati di meteorologia sono quindi caldamente invitati a partecipare fin da ora.

Ma gli argomenti non mancano e la cometa LOVEJOY ha fatto furore. Intanto in contemporanea con questa serata ANTARES sarà partecipe a MARRADI alla manifestazione M'ILLUMINO DI MENO organizzata con il Comune di Marradi, particolarmente collaborativo ed entusiasta dell'iniziativa!

Vi ricordiamo che gli incontri del 2015 non avranno argomenti specifici ma saranno occasione di approfondimenti legati all'attualità astronomica e/o meteorologica anche se non mancheranno interventi mirati ad approfondire anche aspetti ed esperienze dell'attività del gruppo o argomenti particolari da stabilire magari durante gli stessi incontri mensili.

Astronomia, Astronautica, Meteorologia... lo spettacolo della scienza abbinato alla sfida tecnologica, vissuto a livello internazionale e calato anche in ambito locale, nel nostro "piccolo" ma con la nostra smisurata passione che è sempre ben rappresentata dall'Osservatorio Astronomico (e Meteorologico) di Monte Romano di Brisighella!

AVVISO : Tutti coloro che desiderano ANNOIARSI possono restare a casa! Con Antares non c'è tempo di farlo! :-D