martedì 11 agosto 2020

Sospensione APERTURE AL PUBBLICO per il 2020 fino a nuove disposizioni

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Sospensione APERTURE AL PUBBLICO per il 2020
(fino a nuove disposizioni)

[ Serate a richiesta per piccoli gruppi - AGOSTO ESAURITO ]

L'emergenza COVID-19 ci impedisce di realizzare le aperture al PUBBLICO che da anni caratterizzano la nostra attività estiva raccogliendo un vastissimo consenso.

Le vostre richieste arrivano a decine e costantemente da inizio giugno ma avevano già cominciato ad arrivare sporadicamente da MAGGIO!


Purtroppo nel 2020 presso l'osservatorio di monteromano non sono previsti eventi PUBBLICI ma solo visite PRIVATE A RICHIESTA per piccoli gruppi previa verifica di disponibilità ed accettazione delle condizioni stabilte.

Le uniche date che prevedono "uscite pubbliche" sono 10-11 AGOSTO alla Torre di Oriolo (Faenza) per calici sotto le stelle e Giovedì 13 AGOSTO a Solarolo per "Cuscini sotto le stelle" per il riconoscimento delle costellazioni mentre si osserveranno le eventuali meteore.

Desideriamo precisare che le aperture a richiesta non sono serate "organizzate" con temi specifici bensì aperture in cui si cerca di soddisfare richieste specifiche formulate dal richiedente (qualora si sia in grado).

Non abbiamo quindi date prefissate nè temi prestabiliti in quanto si tratta di serate A RICHIESTA e in genere ci si adegua a quanto disponibile per l'osservazione in funzione del giorno richiesto dai visitatori (oltre alle condizioni meteo).

Le richieste sono le più varie ma a seconda di ciò che si desidera vanno fatte considerazioni specifiche.

Per osservare e fare riconoscimento delle costellazioni od osservare al telescopio oggetti del profondo cielo è necessario scegliere un periodo di assenza della Luna, per osservare i pianeti non ci sono particolari indicazioni mentre per l'osservazione della Luna è opportuno scegliere i giorni di fase crescente che precedono la Luna piena oppure quelli di Luna calante successivi ma questi ultimi comportano la necessità di attardarsi in osservatorio.

Gestire piccoli gruppi è più agevole (sotto alcuni aspetti) ma comporta uno sforzo comunque considerevole. La sanificazione degli strumenti è obbligatoria così come la mascherina per tutti i partecipanti con particolare attenzione quando ci si trova all'interno dell'osservatorio e abbiamo predisposto la possibilità di sanificare le mani come d'uso ormai ovunque.
L'attività esterna di osservazione del cielo è agevolata dovendo solo tutelarsi con adeguato distanziamento poichè la spiegazione del cielo si può seguire senza problemi grazie al laser ed eventualmente all'amplificazione della voce dell'accompagnatore.

Come avete potuto leggere, le richieste di aperture per piccoli gruppi sono vincolate alla disponibilità dei soci di accompagnare i richiedenti ed alla richiesta di ricevere un contributo minimo (date anche le difficoltà e le esigenze di sanificazione) a favore dell'associazione e dell'osservatorio stabilito in 100 euro per gruppi fino a 10 persone.
Gruppi superiori sono ammessi fino ad un massimo di 20 persone e il contributo dovrebbe pertanto modificarsi in proporzione.

Per il mese di Agosto non sono più disponibili date in quanto già esaurite. Eventuali richieste possono essere prese in considerazione per settembre sempre alle stesse condizioni.

venerdì 17 luglio 2020

Una quercia per due comete: dalla Hale-Bopp alla NEOWISE!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA


Correva l’anno 1997, notte del Sabato Santo; quell’anno la Pasqua veniva “presto”, come si dice quando la più importante festività cristiana cade nel mese di marzo…
La cometa C/1995 O1 doveva ancora transitare nel punto più vicino al Sole, il perielio, (lo farà due giorni più tardi, il primo aprile, e mai pesce d’aprile fu più gradito!) ma stava già facendo impazzire gli appassionati del cielo. La crescita della sua luminosità sembrava inarrestabile e da settimane la sua magnitudine era diventata negativa. Ormai era chiaro a tutti che la cometa C/1995 O1, meglio nota come Hale-Bopp dai nomi dei due scopritori, non solo era la “Grande Cometa del 1997” ma aveva tutte le caratteristiche per diventare la “Cometa del XX Secolo”.
Dicevo: correva l’anno 1997, notte del 30 marzo. Enrico Montanari, direttore dell’Osservatorio di Monteromano, scattava quella che il compianto Thomas Bopp etichettò come una delle foto più belle della sua cometa: “La cometa e l’albero”.
Anno 2020, anno bisesto… Il cielo ci fa dono di una nuova bellissima cometa: si chiama C/2020 F3 o più semplicemente NEOWISE, dal nome del telescopio spaziale che l’ha scoperta. L’albero, la giovane quercia che vide la Hale-Bopp, è sempre là e la nuova cometa è sempre in cielo. Perché non riprovarci? Infatti Enrico non si è lasciato sfuggire l’occasione per immortalare nuovamente il legame empatico tra Cielo e Terra.
Sono passati oltre vent’anni. La giovane quercia è cresciuta. E mi piace pensare che per oltre venti volte si sia vestita e spogliata della sua chioma, in attesa che un nuovo astro chiomato tornasse a farle visita.
Soprattutto sono cambiate le macchine fotografiche. Si è passati dalla cara e vecchia pellicola agli efficienti sensori elettronici. Eppure il fascino e la bellezza dello scatto sono inalterati.

Dalla comparazione tra le due foto (per cortesia di Roberto Baldini) si evidenzia come la cometa Hale-Bopp rimanga inarrivabile, un gradino sopra alla pur bella NEOWISE e alle altre comete più luminose che hanno solcato i nostri cieli negli ultimi decenni. Tutto merito del suo enorme nucleo, almeno dieci volte più grande di quello della NEOWISE.
Il 23 luglio la cometa NEOWISE sarà alla minima distanza dalla Terra, anche se la sua luminosità sta già diminuendo. Poi si allontanerà verso le zone più esterne del Sistema Solare. Tornerà a visitare la Terra tra quasi 7000 anni. A nessuno di noi è concesso rivederla; chissà se la giovane quercia sarà ancora lì ad aspettarla…

Angelo Venturelli


martedì 21 aprile 2020

TEMPESTA GEOMAGNETICA A SORPRESA

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
TEMPESTA GEOMAGNETICA A SORPRESA: La prima tempesta geomagnetica del 2020 (categoria G1) ha sorpreso oggi gli space-meteorologi quando un importante CME ha scatenato luminose aurore sul Canada e su alcuni stati degli Stati Uniti del nord.

Al momento della stesura di questa news, il campo magnetico terrestre sta ancora riverberando per l'impatto, aumentando la possibilità di nuove aurore alle alte latitudini stasera (21/04).

(fonte : https://spaceweather.com )

martedì 10 marzo 2020

Cancellazione SerAntares di marzo e aprile

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
ATTENZIONE! 

Alla luce delle disposizioni dei DPCM dell'8 e del 9 marzo 2020, siamo costretti a sospendere ogni attività del Gruppo Astrofili Antares fino al 3 aprile. Per questa ragione, abbiamo previsto la CANCELLAZIONE delle due SerAntares previste per marzo e aprile al Liceo di Lugo.

Salvo diverse evoluzioni della normativa, la SerAntares dell'8 maggio si terrà regolarmente.

Per favore aiutateci a diffondere il messaggio a tutti gli interessati.

Cieli sereni a tutti quanti voi!


lunedì 10 febbraio 2020

Venerdì 14 febbraio 2020 - Serata Antares al Liceo di Lugo - I colori del cielo - [ 2a parte ]

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Amici dell'osservatorio e dell'associazione!

Riprende l'attività presso il LICEO di LUGO !
SERATE del 2020 / nuova sala incontri !

VENERDI' 14 FEBBRAIO 2020


- ore 20.45 -

presso la
SALA INCONTRI
della
BIBLIOTECA DEL LICEO



Una nuova interessante e divertente serata da condividere... sempre a costo ZERO !

titolo della serata :
I COLORI DEL CIELO
2a PARTE

Relatore : Valeriano Ballardini

mercoledì 8 gennaio 2020

Serata Liceo gennaio 2020 - I colori del cielo [1a parte] i colori delle stelle

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Amici dell'osservatorio e dell'associazione!

Riprende l'attività presso il LICEO di LUGO !
PRIMA SERATA del 2020 / nuova sala incontri !

VENERDI' 10 GENNAIO 2020


- ore 20.45 -

presso la
SALA INCONTRI
della
BIBLIOTECA DEL LICEO



Una nuova interessante e divertente serata da condividere... sempre a costo ZERO !

titolo della serata :
I COLORI DEL CIELO
1a PARTE
I COLORI DELLE STELLE

Relatore : Valeriano Ballardini