sabato 19 agosto 2017

MODIFICA ORARIO APERTURA DIURNA DEL 20 AGOSTO!

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Amici di Antares,

ATTENZIONE!

A causa delle previsioni meteorologiche avverse siamo costretti a modificare l'orario di apertura dell'osservatorio astronomico di Monteromano prevista per questa Domenica: infatti è previsto che in mattinata il cielo sarà completamente coperto dalle nubi con rischi di piogge sparse.

Per questa ragione, abbiamo deciso di posticipare l'orario di apertura dell'osservatorio al pomeriggio, dalle 14:30 alle 18:30!

In questo momento, ci serve il vostro aiuto: vi saremmo davvero molto grati se poteste condividere la notizia, spargere la voce, avvisare le persone che sapete essere intenzionate a salire in osservatorio questa domenica... così che nessuno arrivi in mattinata, trovando l'osservatorio chiuso! 

Orario a parte, il programma rimane pressappoco quello previsto, e quindi non ci resta che darvi appuntamento per Domenica 20 agosto, dalle 14:30 alle 18:30 per ammirare il Sole e le stelle di giorno! 

L'evento è anche sul nostro profilo ufficiale Facebook a questo link: https://www.facebook.com/events/406309996437063/

Cieli sereni a tutti!


venerdì 18 agosto 2017

Il Sole di oggi 18 agosto 2017

Il tuo giudizio : 
2 COMMENTA LA NOTIZIA
In questi giorni la regione attiva AR2671 si estende attraverso la superficie del Sole con i suoi 160.000 Km di larghezza. Un motivo più che sufficiente per preparare stamattina il mio telescopio solare in h-alpha , un Lunt80 con una lente di 8cm di diametro. Come dispositivo fotografico niente webcam o reflex, ma un semplicissimo smartphone Samsung J7, con la possibilità di fissarlo all'oculare tramite apposito accessorio.




Una volta centrato il Sole e accostato l'occhio all'oculare, ho avuto una bellissima sorpresa: una enorme mano spettrale, formata da plasma modellato dai forti campi magnetici, si estendeva fuori dal disco del Sole,  come a volere accogliere la Luna mentre si sta avvicinando per l'eclissi di lunedì.


Sul suo lembo est, il Sole ha fatto mostra di sé in tutta la sua gloria atomica. Una luminescenza gassosa  grande e allungata per diverse decine di migliaia di Km, detta protuberanza, si è sporta all'infuori della nostra stella come un'esca da pesca, filamento nebuloso che sfida la gravità e lotta per liberarsi dal Sole.
In questa bella e calda giornata di Sole, il mondo in cui viviamo sembra proprio perfetto per noi. Ed è proprio per questo che dobbiamo ringraziare il nostro amico Sole.
Non mancate quindi l'appuntamento per domenica 20 agosto presso l'Osservatorio di Monteromano, dalle 9:30 alle 12:30: il Sole promette davvero bene per i prossimi giorni!


mercoledì 16 agosto 2017

COSA FOTOGRAFARE QUESTO MESE

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
Nella costellazione della Piccola Volpe (Vulpecula), esattamente al centro del Triangolo Estivo, troviamo l'ammasso stellare aperto associato a nebulosità NGC 6823, e potrebbe essere questo il vostro bersaglio fotografico per questo e per il prossimo mese.
Quelle di agosto e di settembre sono le serate adatte per cercare di catturarlo in fotografia, per il fatto che si trova in una posizione davvero favorevole. 

Ma il vero astrofotografo come prima cosa deve essere astrofilo, e non fotografo.
Deve conoscere gli oggetti che fotografa, e non limitarsi a fotografarli e basta.
Chi fotografa gli animali, per prima cosa deve studiare il loro comportamento,  allo stesso modo l'aspirante astrofotografo deve avere per prima cosa delle basi d'astronomia  prima di avvicinarsi ad una disciplina complessa come l'astrofotografia.
Questo è importante, non solo per una cultura personale, ma anche per ottenere dei risultati migliori: chi fotografa una nebulosa deve sapere come catturare la sua luce, deve sapere che è in H-alpha che le nebulose rosse hanno la loro massima emissione. Quindi conoscendo l'origine fisica di Ngc 6823, conoscendo che è intimamente collegato ad una nebulosa ad emissione, giungeremo presto alla conclusione che un filtro H-alpha centrato sulla finestra di 6563 A ci aiuterà ad ottenere i risultati migliori.
La nebulosa Ngc 6820, che si estende per circa 70 anni luce e si trova a circa 7500 anni luce di distanza, sta lentamente trasformando nubi di gas in stelle; sta creando, anzi sta scolpendo l'ammasso aperto Ngc 6823, così come lo scultore scolpisce le sue opere. 
Il centro dell' ammasso aperto, visibile a centro immagine leggermente a destra, si è formato circa due milioni di anni fa ed è dominato in luminosità da una serie di brillanti giovani stelle blu.
Alcune parti esterne dell'ammasso mettono in evidenza come le stelle e le colonne della nebulosa ad emissione NGC 6820, contengano stelle ancora più giovani. Le enormi colonne di gas e polveri probabilmente devono la loro forma allungata all'erosione subita da parte delle violente radiazioni emesse dalle stelle più luminose dell'ammasso.
Utilizzate un filtro halpha per riprendere questo meraviglioso paesaggio spaziale, e la soddisfazione quando vedrete il risultato finale non vi mancherà.
Questa immagine è stata ottenuta con la tecnica chiamata HRGB: 3 ore di posa con il filtro H-alpha (luminanza), 1 ora di posa con filtro R, 1 ora con filtro Green e 1,5 ore con filtro Blu, per un totale di 6,5 ore di esposizione.





ATTIVITA' SOLARE DI AGOSTO 2017

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA
L'attuale ciclo solare, il ventiquattresimo da quando vengono studiati, è iniziato nel 2008 ed ha raggiunto il suo massimo nel 2014 con intensi flare solari e con numerose e grandi macchie solari.
Da allora sta marciando sempre più velocemente verso il suo minimo, il che vuol dire che osservato al telescopio ci appare immacolato (spotless), senza macchie.
Quando il Sole si va man mano avvicinando al minimo solare, inizialmente fa qualche periodo senza macchie di qualche giorno, periodi che però diventano sempre più lunghi fino a diventare di mesi.
Un esempio: nel 2016 il Sole ha chiuso con 26 giorni senza macchie, ma nel 2017 siamo già a 58 giorni spotless, e mancano ancora 4 mesi e mezzo alla fine dell'anno.

8 i giorni spotless di gennaio, 16 a marzo, di cui gli ultimi 15 consecutivi, 5 in aprile 9 a maggio 4 a giugno e 16 a luglio di cui 12 consecutivi.
Il prossimo minimo si prevede intorno al 2020, poi seguirà un nuovo ciclo, il 25esimo, con costante aumento dell'attività.
In questi giorni il Sole non è spotless, ma presenta una regione attiva, la AR 2671, con alcune piccole macchie, quindi vale la pena di osservarlo al telescopio con appositi filtri solari, meglio ancora se il telescopio è in h-alpha, in quanto ci mostrerà anche alcune protuberanze e filamenti.


Però la sorpresa più grande di questo mese il Sole ce la regalerà il 21 agosto, quando verrà completamente eclissato dalla Luna.
Questa eclissi è visibile negli Stati Uniti, dove ogni centimetro del suo territorio sperimenterà un'eclissi solare. In molti luoghi l'eclissi sarà parziale, cioè la Luna attraverserà il Sole fuori centro lasciando una porzione a forma di mezzaluna del disco solare esposto.
Ma lungo una linea larga solo 113 Km,  l'oscurità all'interno del percorso della totalità avrà un aspetto alieno. Poiché l'ombra è larga solo 113 Km, è possibile vedere la luce del giorno ai bordi anche mentre si sta nel nucleo scuro dell'ombra. Questa lontana luce sparsa produce un leggero bagliore rossastro ed effetti inusuali. Molti uccelli smettono di cantare, i fiori fioriti di giorno iniziano a chiudersi come per la notte e le api ritornano alle loro alveari. Sarà possibile vedere Venere e diverse stelle luminose, come Sirio, Procione e pure l'intera costellazione d'Orione.
Una idea di questo scenario ce la può dare questa splendida foto di Tunc Tezel apparsa su Apod dell'11 agosto di quest'anno, scatta durante l'eclissi totale dell'11 agosto 1999.








martedì 15 agosto 2017

Sospensione delle serate di apertura al pubblico

Il tuo giudizio : 
0 COMMENTA LA NOTIZIA

Amici di Antares,

le ultime tre serate di apertura al pubblico dell'osservatorio astronomico di Monteromano, previste rispettivamente per Sabato 26 agosto, per Sabato 16 settembre e per Sabato 14 ottobre sono da considerarsi sospese temporaneamente, e non avranno luogo fino a contrordine del Direttore dell'Osservatorio.

Questo il comunicato:

"Sabato scorso l'Osservatorio Astronomico di Monte Romano è stato teatro di una serata spettacolare, grazie ad un cielo limpidissimo, una buona attività meteorica, e un eccezionale afflusso di visitatori animati dal desiderio di condividere con noi la bellezza del cielo.
Tuttavia la magnifica serata è stata in parte turbata da problemi di viabilità causati dal massiccio afflusso di persone, provenienti da diverse province della regione e dalla vicina Toscana. Pertanto, complici i parcheggi effettuati in modo disordinato, si sono create lunghe code sulla strada, con disagi per i residenti e gli stessi visitatori.
Sappiamo bene che le serate intorno al 10-12 agosto sono sempre caratterizzate dal numero più elevato di visitatori, e quindi sono un momento unico della stagione nella osservazioni, ma per studiare nuove modalità di gestione delle serate pubbliche ed evitare ulteriori disagi di viabilità a residenti e visitatori, le serate pubbliche vengono temporaneamente sospese

Una volta definite meglio nuove regole per l'accesso all'Osservatorio le serate pubbliche verranno riattivate per condividere nuovamente la bellezza del cielo con tutti gli appassionati di astronomia. 

Il Direttore dell'Osservatorio

Enrico Montanari"

Potete leggere il comunicato ufficiale sul nostro sito internet, a questo indirizzo: http://osservatorioastronomico.info/post.php?tipo=post&id=42

Ci dispiace tantissimo dover sospendere le attività di divulgazione al pubblico, ma è urgente cercare delle soluzioni affinché non si ripetano più le situazioni di disagio avvenute durante l'ultima apertura al pubblico, anche se si tratta di situazioni che non dipendono direttamente da noi.

Eventuali aggiornamenti vi saranno comunicati tramite questa mailing list, tramite il nostro sito ufficiale, il nostro blog, ed i nostri profili social.

N.B.: Ad essere sospese sono le ultime 3 serate, mentre è confermata l'apertura diurna prevista per Domenica 20 agosto, dalle 9:30 alle 12:30.

N.B.2: Le aperture al pubblico sono sospese, ma è ancora possibile contattare l'associazione per richiedere delle serate private, su prenotazione, di gruppi ridotti di persone (fino ad un max di 30-40 persone). Per maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione e sulla disponibilità dell'osservatorio, potete inviare una mail all'indirizzo gruppoantares@gmail.com oppure contattare il Direttore dell'Osservatorio al numero 348-1200347.

Vi aspettiamo in osservatorio!






venerdì 4 agosto 2017

Meteore e Tempesta Geomagnetica in arrivo : 05/08/2017

Il tuo giudizio : 
2 COMMENTA LA NOTIZIA
TEMPESTA GEOMAGNETICA e AURORE
Le previsioni del NOAA dicono che per il 4 agosto è previsto, con un 80% di probabilità (!), il verificarsi di tempeste geomagnetiche polari, poichè si prevede che un flusso di vento solare possa interagire intensamente con il campo magnetico della Terra.


Il vento solare scorre da un buco coronale a forma di canyon creatosi nell'atmosfera del Sole ed è così largo che quasi divide il disco solare.

I livelli di tempesta potrebbero raggiungere la categoria G2 (moderatamente forte) durante le ultime ore del 4 agosto, trasformandosi successivamente in categoria G1 (minore) il 5 agosto.

Nell'immagine è possibile identificare il buco coronale : 



Si tratta di un buco coronale (Coronal Hole), una regione in cui il campo magnetico del sole si apre e consente la fuga di materiale gassoso.  

Il vento solare risultante sta viaggiando verso di noi più velocemente di ~ 600 km / s.

Gli osservatori che si trovano ad alta latititudine sono allertati per aurore intense miscelate alla luce lunare.

METEORE E BOLIDI

Al momento sono stati rilevati decine di bolidi (fireball) riconducibili allo sciame delle perseidi. E' quindi plausibile attendersi una discreta attività meteorica e quindi spettacolari osservazioni di meteore nel corso del periodo.