venerdì 1 aprile 2016

Il cielo del mese: Aprile 2016

Il tuo giudizio : 
Diamo uno sguardo ai principali eventi astronomici del mese di Aprile 2016!



Il Sole

Il Sole, fotografato da Alfredo Lolli e Matteo Reggidori



01 Aprile: sorge alle 06:54
transita alle 13:17
tramonta alle 19:41
durata del giorno 12 ore e 47 minuti
distanza dalla Terra alle 12:00: 0,999421044 U.A.


15 Aprile: sorge alle 06:30
transita alle 13:14
tramonta alle 19:58
durata del giorno 13 ore e 28 minuti
distanza dalla Terra alle 12:00: 1,003406071 U.A.


30 Aprile: sorge alle 06:06
transita alle 13:11
tramonta alle 20:16
durata del giorno 14 ore e 10 minuti
distanza dalla Terra alle 12:00: 1,007460768 U.A







La Luna

La Luna, fotografata da Alfredo Lolli e Matteo Reggidori

07 Aprile, h 03:07 - Luna nuova

07 Aprile, h 19:22 - Luna in perigeo (357.166,6 km)

13 Aprile, h 18:01 - Luna al primo quarto

21 Aprile, h 17:22 - Luna all'apogeo (406.350,2 km)

21 Aprile, h 17:56 - Luna piena

29 Aprile, h 17:30 - Luna all'ultimo quarto


I pianeti


Mercurio - Difficile da osservare nei primi giorni del mese a Ovest, subito dopo il tramonto del Sole, Mercurio sarà via via osservabile più a lungo mano a mano che passano i giorni: a fine mese questa tendenza si inverte, e il pianeta torna ad avvicinarsi al Sole, restando comunque facilmente individuabile ad Ovest.
Il 18 Aprile Mercurio si troverà nel punto di massima elongazione Est.
Il 05 Aprile passa dai Pesci all'Ariete, ove lo ritroveremo per tutto il resto del mese. Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 0,944 U.A. (141.220.389,941 km);

Venere - Sorgendo una mezz'oretta prima del Sole, Venere sarà osservabile per molto poco all'inizio di questo Aprile, come un puntino luminosissimo a Est, tra le luci dell'alba. Per tutto il mese le condizioni di osservazione di "Lucifero" peggioreranno: a fine Aprile sorgerà appena un quarto d'ora prima del Sole, con una notevole magnitudine di -3,89.
Il primo giorno del mese passa dall'Acquario ai Pesci, mentre l'11 entra provvisoriamente nella Balena; il 14 farà ritorno nei Pesci dove rimarrà fino al 30 Aprile, quando entrerà nell'Ariete.
Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 1,659 U.A. (248.182.867,491 km);

Marte - Il Pianeta Rosso anticipa la sua levata durante tutto il mese, rimanendo comodamente osservabile durante tutta la seconda parte della notte.
Dallo Scorpione il 03 Aprile entra nell'Ofiuco, dove rimarrà fino al 30 Aprile, quando ritornerà nello Scorpione.
Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 0,678 U.A. (101.427.356,335 km);

Giove - Il Gigante gassoso si comporta esattamente allo stesso modo di Marte, anticipando la levata e rendendosi ben visibile per quasi tutta la durata della notte: a fine mese, tramonterà poco meno di due ore prima dell'alba. Lo troveremo per tutto Aprile nella costellazione del Leone.
Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 4,551 U.A. (680.819.909,556 km);

Saturno - Il Signore degli Anelli sarà presente nei nostri cieli, durante la seconda parte della notte, anticipando giorno dopo giorno il suo sorgere. A metà mese sorgerà intorno alla mezzanotte. fino ad essere osservabile poco dopo mezzanotte verso la fine del mese. Saturno stazionerà nella grande costellazione di Ofiuco.
Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 9,351 U.A. (1.398.889.688,916 km);

Urano - Urano rimane fermo nella costellazione dei Pesci, ormai inosservabile a causa delle troppa vicinanza al Sole nel cielo: ricomparirà nella seconda metà del mese prima del sorgere del Sole, ma per vederlo in maniera ottimale dovremo attendere almeno sino a Giugno.
Il 09 Aprile sarà in congiunzione.
Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 20,965 U.A. (3.136.319.359,226 km);

Nettuno - Il pianeta Nettuno, ospite fisso nella costellazione dell'Acquario, appare in cielo ad Est /Sud-Est prima del sorgere del Sole: tornerà però comodamente osservabile nel buio della seconda parte della notte soltanto verso la fine del mese di Maggio.
Il 15 del mese, a mezzogiorno, disterà dalla Terra circa 30,661 U.A. (4.586.820.313,533 km).



Congiunzioni

Congiunzione tra Giove (a sinistra) e Venere (a destra) del Giugno 2015. Foto di Alfredo Lolli e Matteo Reggidori.


-06 Aprile, h 06:45 - Congiunzione Luna-Venere
Congiunzione difficile da vedere, pochi minuti prima dell'alba in direzione Est


-10 Aprile, h 21:30 - Congiunzione Luna-Aldebaran (Alfa Tauri)
La Luna al centro della costellazione del Toro, si avvicina sempre di più ad Aldebaran durante il tramonto


-13 Aprile, h 00:15 - Congiunzione Luna-Alhena (Gamma Geminorum)
La Luna ai piedi della costellazione dei Gemelli

-17 Aprile, h 01:15 - Congiunzione Luna-Regolo (Alfa Leonis)
La Luna sottostà al "Piccolo Re", nella costellazione del Leone

-18 Aprile, h 04:00 - Congiunzione Luna-Giove
Prossimi a tramontare in questa simulazione, la Luna e Giove si troveranno ravvicinati per tutta la notte del 18 Aprile

-23 Aprile, h 05:00 - Congiunzione Luna-Zubenelgenubi (Beta Librae)
La Luna sovrasta la "Chela del sud", la stella beta della costellazione della Bilancia

-25 Aprile, h 05:30 - Congiunzione Luna-Marte-Saturno
Congiunzione Luna-Marte-Saturno, in direzione Sud-Ovest prima dell'alba

-26 Aprile, h 01:00 - Congiunzione Luna-Saturno
Congiunzione Luna-Saturno in direzione Est, dal momento del loro sorgere per tutta la durata della notte: Marte assiste poco più a destra



Sciami meteorici con picco d'intensità nel mese di Aprile



















1)Tau (o Pi o Delta) Dragonidi, attive dal 13 Marzo al 17 Aprile, produce deboli e lente meteore che sfrecciano a 27 km/s, visibili per tutta la notte a partire dalle 20. Massima attività prevista nella notte tra il 01 e il 02 Aprile, una nottata senza Luna a disturbare le osservazioni. Il zhr atteso è di 4-5;

2)Kappa Serpentidi, attive dal 01 al 12 Aprile con picco il 04, hanno il radiante che culmina a tarda notte. Il zhr previsto è di circa 2-3, e le condizioni di osservazione sono favorevoli data l'assenza della Luna nel cielo. Questo sciame è parte delle Virginidi ed è forse stato generato dalla cometa 1914 IV, ed è costituito da meteore che sfrecciano a 45 km/s;

3)Alfa Virginidi/Virginidi di Aprile, sono le meteore più attive del gruppo delle Virginidi, attive tra il 22 Marzo ed il 30 Aprile, con picco il 10 Aprile. Il radiante culminerà intorno all'una di notte, e la Luna non disturberà le osservazioni la notte del picco: si potranno osservare 4-5 meteore l'ora, lente e quasi sempre deboli, anche se non sono rarissimi dei bei bolidi, sfreccianti a 28 km/s;

4)Gamma Virginidi, attive tra il 05 il 23 Aprile con picco il 13. Visibili per tutta la notte, ma durante la prima parte della notte la visione sarà resa difficoltosa dalla presenza in cielo della Luna. Questo sciame presenta un ZHR pari a 4, e meteore abbastanza lente che raggiungono la velocità di 22 km/s;

5)Rho (o Gamma) Bootidi, attive tra il 12 ed il 25 Aprile con picco il 16, caratterizzato da meteore brillanti che viaggiano a 25 km/s: con un tasso orario zenitale di circa 4, questo sciame sarà meglio osservabile durante la seconda parte della notte;

6)Sigma Virginidi (o Virginidi), attive tra il 01 Aprile ed il 13 Maggio con picco il 17 Aprile, si compone di meteore lente (20 km/s), brillanti e colorate: la Luna tuttavia ne disturberà l'osservazione durante la prima parte della notte. Il zhr atteso è di 3 o 4;

7)Ursidi di Aprile, attive dal 18 Marzo al 09 Maggio, con picco il 18 Aprile. L'osservazione quest'anno sarà disturbata dalla presenza della Luna durante tutta la notte, e il zhr atteso è di 4. Si tratta di meteore lentissime, che viaggiano ad appena 18 km/s;

8)Liridi, attive dal 15 al 26 Aprile con picco il 22. Questo sciame produce meteore per lo più deboli, con qualche bolide occasionale. Il zhr solitamente si aggira almeno sulle 20 meteore l'ora, ma non mancano clamorosi exploit (come il zhr di 250 del 1982, alle nostre latitudini si contarono circa 90 meteore l'ora); quest'anno purtroppo la Luna disturberà le osservazioni di questo sciame. Le meteore che lo compongono sfrecciano a 46 km/s;

9)Alfa Bootidi, attive dal 14 Aprile al 12 Maggio con picco il 26 Aprile. Ci attendiamo un tasso orario zenitale di 2, con poche e lente meteore sfreccianti a 20 km/s. Quest'anno le osservazioni saranno ottimali nella prima parte della serata, a causa del sorgere della Luna;

10)Mu Virginidi, attive dal 13 Aprile al 12 Maggio, con picco il 29 Aprile. Questo sciame ha un zhr di 4, con meteore lente (29 km/s) e solitamente deboli, anche se non si esclude la presenza di qualche bolide di tanto in tanto. Quest'anno le osservazioni di questo sciame, il cui radiante sarà osservabile per tutta la notte, è favorito dalla quasi totale assenza della Luna;

11)Phi Bootidi. attive dal 16 Aprile al 12 Maggio con picco il 30 Aprile. Si tratta di meteore davvero deboli e lentissime (appena 16 km/s!), il cui radiante raggiungerà il culmine intorno alle 3 di notte: con uno zhr pari a 4 e l'assenza della Luna, quest'anno le osservazioni di questo sciame sono molto favorevoli


Altri sciami meteorici che hanno già raggiunto/devono ancora raggiungere la massima intensità sono costituiti da:

1)Theta Virginidi-Sud (dal 10 Marzo al 10 Aprile, con picco il 20 Marzo);

2)Beta Leonidi (dal 01 Marzo al 25 Aprile, con picco il 21 Marzo);

3)Alfa Scorpidi (dal 01 Aprile al 10 Maggio, con picco il 02 Maggio);

4)Eta Aquaridi (dal 19 Aprile al 28 Maggio, con picco il 05 Maggio);

5)Eta Ofiuchidi (dal 09 Aprile al 16 Giugno, con picco il 12 Maggio);

6)Ofiuchidi-Sud (dall'11 Aprile al 19 Maggio, con picco il 14 Maggio)


Che cosa cercare nel cielo primaverile

Pianeti: tutti osservabili (anche se per Urano e Nettuno è necessario faticare un po'), seppur in momenti ed orari diversi! (Per una guida più approfondita, fare riferimento alla sezione "I pianeti" che trovate più in alto in questo post).

Oggetti del cielo profondo:

1)M44 (o NGC2632, o Ammasso del Presepe o Ammasso Alveare), un ammasso aperto nella costellazione del Cancro;


2)M5 (o NGC5904), ammasso globulare nella costellazione del Serpente;


3)M87 (o NGC4486 o Virgo A), galassia ellittica gigante nella costellazione della Vergine;


4)M104 (o NGC4594 o Galassia Sombrero), una galassia a spirale nella costellazione della Vergine;


5)M101 (o NGC5457 o Galassia Girandola), galassia a spirale nell'Orsa Maggiore;


6)M51 (o NGC5194 o Galassia Vortice) nell'Orsa Maggiore, si compone di due galassie a spirale tra loro interagenti;

7)Mel111 (o Ammasso della Chioma di Berenice), è un grande ammasso aperto costituito dalla costellazione della Chiome di Berenice;

8)M3 (o NGC5272), è un ammasso globulare nella costellazione dei Cani da Caccia;


9)M13 (o NGC6205 o Ammasso di Ercole), è un ammasso globulare nella costellazione di Ercole;


10)Gruppo di M66 (o Tripletto del Leone), sono tre galassie a spirale (M65, M66 ed NGC 3628) nella costellazione del Leone;




Carte del cielo del mese di Aprile


Il cielo del 01 Aprile delle ore 23

Il cielo del 15 Aprile delle ore 23



Nessun commento: