martedì 19 febbraio 2013

The Fireball : evento epocale in Russia

Il tuo giudizio : 
"The Fireball" ovvero "Il Bolide" per autonomasia, con le iniziali maiuscole. 

L'evento meteorico del 15 Febbraio 2013 è divenuto epocale. 

Lo si è capito fin dai primi istanti vedendo quelle immagini inequivocabili, nitide, precise, assolutamente inedite e che mai fino ad ora era stato dato di ottenere in così grande quantità, qualità e ricchezza di visuali contemporanee. La quantità soprattutto del materiale che documenta l'evento ci ha lasciati stupiti e in parte confusi nel vagliare e valutare quello migliore e più utile alle indagini poichè nulla va cestinato in questi casi ed ancora oggi continuano ad emergere nuovi video.

Abbiamo voluto aspettare e ponderare l'evento dato che la risonanza sui mass media era già adeguatamente ridondante. A noi invece piace approfondire quindi ci riserviamo di farlo ora.

Un'evento che ha dato dimostrazione lampante, è il caso di dirlo, di quanto si va denunciando da almeno 15 anni con maggior vigore anche se la dovuta attenzione non era stata finora ottenuta da chi di dovere.

Ora la pioggia di meteoriti su una zona popolosa, con grandi danni a cose e persone cambia le carte in tavola in modo perentorio.

Se così non sarà dovremo tacciare quanto meno di IPOCRISIA tutti coloro che attualmente stanno diramando comunicati e progetti volti a tranquillizzare la popolazione mondiale in merito a questa problematica.

Va detto che non esiste un'urgenza o un pericolo imminente e incombente. Non esiste ora perchè è sempre esistito indipendentemente dal fatto che lo si volesse ignorare. 

Mentre in passato si sottovalutava la problematica, si è passati negli ultimi decenni ad un cauto allarmismo ovviamente sfruttato dal mondo del cinema catastrofistico all'occasione. Qualche effetto positivo è derivato e sono stati attivati sistemi di monitoraggio intensivo del cielo con lo scopo di identificare e catalogare tutto il possibile, tutti gli oggetti spaziali di cui brulica specialmente il sistema solare interno alla fascia di Giove per effetto dell'attrazione della stella Sole nonostante l'azione "preventiva" di spazzino già svolta dal gigante gassoso.

Il caso ha voluto che la sera del 15 febbraio fosse già in programma proprio una conferenza pubblica del ns. socio e radattore Dr. LUIGI FOSCHINI sull'argomento COMETE ed ASTEROIDI e questo ci ha permesso di condividere con il pubblico la freschezza dell'evento e le prime analisi fatte da un ricercatore esperto che ha potuto quindi offrire ottimi spunti di riflessione oltre ad informazioni scientificamente validate.

Restate sintonizzati sul nostro blog e partecipate alle nostre iniziative ed incontri poichè questo è solo il primo intervento sull'argomento e ce ne sarà di che scriverne !

Nessun commento: