lunedì 2 febbraio 2009

Eventi del Mese - Febbraio 2009

Il tuo giudizio : 
Questi i principali eventi astronomici del mese di febbraio 2009.

Luna
3 febbraio: primo quarto di Luna (ore 00e12 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 373.906 km
Dimensione apparente della Luna: 32'15"
9 febbraio: Luna piena (ore 00e45 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 365.889 km
Dimensione apparente della Luna: 33'12"
16 febbraio: ultimo quarto di Luna (ore 22e36 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 403.747 km
Dimensione apparente della Luna: 30'15"
25 febbraio: Luna nuova (ore 02e34 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 397.674 km

Piogge meteoriche
Nessuna di particolare rilevanza.

Pianeti
Mercurio per tutto il mese sarà la stella del mattino e il 14 febbraio raggiungerà la massima elongazione ovest (magnitudine +0,08). Pur trovandosi a ben 26° dal Sole, osservare il pianeta più piccolo del Sistema Solare non sarà facile; l’angolo tra l’eclittica e l’orizzonte è decisamente sfavorevole e il pianeta si troverà sempre molto basso sopra l’orizzonte.
Venere sarà l'astro per eccellenza della sera con una “mostruosa” magnitudine pari a -4,6. A metà del mese di gennaio si è trovato alla massima distanza angolare dal Sole, ma, grazie all’aumento dell’angolo tra orizzonte ed eclittica, si troverà sempre più alto sopra l’orizzonte per cui facilmente visibile. Un vero spettacolo! Avvicinandosi alla congiunzione inferiore (il 27 marzo), la sua falce si assottiglierà sempre più aumentando in dimensione (vedere l’immagine).
Marte emerge lentamente dalla congiunzione avvenuta il 5 dicembre scorso. Durante il mese passa da 15° ad appena 21° di distanza angolare dal Sole. Tra l’altro il disco è veramente piccolo: appena 4 secondi d’arco. Difficile da osservare.
Giove reduce anche lui dalla recente congiunzione, si trova a destra del Sole da cui si allontana velocemente. A fine mese si trova già a 27° di distanza dalla nostra stella, ma vale per il pianeta gigante il discorso fatto per Mercurio: per osservarlo la mattina, prima del sorgere del Sole, occorre un orizzonte decisamente libero.
Saturno si sta rapidamente avvicinando all’opposizione (il 7 marzo) per cui sta offrendo il meglio di sé sempre sotto le zampe posteriori del Leone, tra il Sestante e la Vergine. Ormai l’inclinazione degli anelli sta per essere azzerata (tra la fine di agosto e l’inizio di settembre); vedere l’immagine a fianco.
Urano è difficilmente osservabile, subito dopo il tramonto del Sole, anche ad inizio mese, quando si trova più di 25° alla sua sinistra, tanto più che si muove rapidamente verso la congiunzione con il Sole (13 marzo); Nettuno è del tutto inosservabile, essendo in congiunzione con il Sole il 12 febbraio.

Eclissi
9 febbraio
: eclisse lunare di penombra, non visibile in Romagna in quanto la Luna sorge praticamente quando l'eclisse termina (poco dopo le 18e30 tempo locale). Vedere l'immagine a fianco in cui sono evidenziate le zone di ombra e penombra proiettate dalla Terra.

Altri fenomeni
10 febbraio
: una Luna quasi piena (fase al 98%) sorge un’ora prima di Saturno.
13 febbraio: poco prima della mezzanotte, Luna (fase al 77%) e Spica sorgono insieme.
Dal 18 febbraio a fine mese: Mercurio, Giove e Marte giocano a rincorrersi; i tre pianeti sono molto (ma molto...) bassi sopra l’orizzonte verso sud-est, poco prima del sorgere del Sole. Il 23 partecipa alla tripla congiunzione anche una sottilissima falce lunare calante (fase al 3%). Occorre un orizzonte liberissimo!
27 febbraio: una sottile falce lunare crescente (fase all’8%) sembra una tazza su cui cade una goccia: Venere! Guardare verso ovest dopo le 18e30 (vedere l'immagine a fianco).




Attività Antares
Venerdì 13 febbraio: Serantares
Liceo Scientifico di Lugo
"I gioielli del Cielo visti da un astrofotografo"
Le spettacolari immagini di Giovanni Cortecchia
(seguirà locandina)

By Daniela e Angelo

Nessun commento: