martedì 1 marzo 2011

Eventi astronomici del mese - Marzo 2011

Il tuo giudizio : 

Questi i principali eventi astronomici del mese di marzo 2011.

Luna

4 marzo: Luna nuova (ore 21e47 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 409˙670 km

13 marzo: primo quarto di Luna (ore 00e48 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 386˙452 km

19 marzo: Luna piena (ore 19e11 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 355˙812 km

26 marzo: ultimo quarto di Luna (ore 13e09 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 389˙507 km

Piogge meteoriche

Nessuna di particolare rilevanza.

Pianeti

Mercurio, avendo da poco passato la congiunzione superiore, riappare nelle luci del tramonto tra ovest e sud-ovest, solo dopo il 10 del mese. Il 9 marzo è in congiunzione con Urano, mentre il 15 marzo con Giove; quest’ultima congiunzione è facilmente visibile, dal momento che il pianeta si è allontanato ad oltre 16 gradi dal Sole. Il 23 marzo è alla massima elongazione orientale, visibile ad ovest poco sopra Giove. Poi inizia a riavvicinarsi velocemente al Sole.

Venere è sempre visibile all'alba verso sud-est. Tuttavia , giorno dopo giorno, anticipa sempre meno il sorgere del Sole, dalle quasi due ore di inizio marzo ad appena un’ora a fine mese. Questo avviene in parte perché il pianeta si avvicina angolarmente al Sole, ma soprattutto perché l’eclittica si “stende” sempre di più verso est.

Marte è inosservabile per tutto il mese a causa della notevole vicinanza angolare con il Sole.

La visibilità serale di Giove va terminando. Ancora ben visibile nella prima decade del mese dopo il tramonto del Sole per almeno un’ora, a fine mese scompare tra le ombre del crepuscolo. Lo ritroveremo a fine estate.

Saturno si sta preparando all’imminente opposizione (4 aprile) ed è il protagonista della notte, sorgendo già prima delle 21. Facilmente rintracciabile nella costellazione della Vergine, dove supera in luminosità la stella più brillante della costellazione, Spica.

Urano è inosservabile per tutto il mese a causa della notevole vicinanza angolare con il Sole. Il 21 marzo è in congiunzione con il Sole.

Nettuno è inosservabile per tutto il mese a causa della notevole vicinanza angolare con il Sole.

Altri fenomeni

1 marzo: congiunzione Luna-Venere: Una sottile falce lunare decrescente (fase al 12%) si viene a trovare meno di 2° ad est di Venere che brilla con magnitudine -4,1. Oggetti piuttosto bassi sull’orizzonte e osservazione difficile.

6 marzo: congiunzione Luna-Giove. Una sottilissima falce lunare crescente (fase al 3%) e il gigante del Sistema Solare si avvicinano a poco meno di 7 gradi, verso ovest-sudovest. Si consiglia di osservare la configurazione appena il cielo si fa buio, dal momento che i due oggetti tramontano poco dopo le 21.

20 marzo: congiunzione Luna-Saturno, verso sud-est a tarda sera. Una Luna praticamente piena (fase calante al 98%) si avvicina al gigante inanellato del Sistema Solare. Bellissimo il triangolo completato dalla brillante Spica, dal momento che la configurazione è proiettata nel bel mezzo della costellazione della Vergine

21 marzo: la congiunzione della sera precedente si evolve in una bellissima “infilata” Luna, Spica e Saturno dal basso verso l’alto. I tre oggetti celesti sono praticamente 10 gradi (la larghezza di un pugno chiuso tenendo il braccio steso) l’uno dall’altro, sempre verso sud-est a mezzanotte.

21 marzo: Equinozio di Primavera. In tutti i luoghi della Terra il dì e la notte durano esattamente 12 ore e il terminatore passa per i due poli terrestri. Per l’esattezza l’equinozio avviene alle 23e21 del 20 marzo (tempo universale); per noi che ci troviamo più ad est di un’ora rispetto al meridiano fondamentale (quello di Greenwich) l’evento va a slittare alle ore 00e21 del 21 marzo.

27 marzo: congiunzione Venere-Nettuno, all’alba verso est-sudest. Il più luminoso dei pianeti (magnitudine -4) si viene a trovare ad appena 13 minuti dal pianeta più lontano del Sistema Solare. L’osservazione non è delle più semplici perché gli oggetti sono ancora piuttosto bassi quando il cielo inizia a schiarire, però disponendo di orizzonti liberi è possibile mettere nella stessa inquadratura i due pianeti così distanti.

27 marzo: entra in vigore l’ora legale. Alle ore 02e00 gli orologi vengono messi avanti di un’ora. L’ora legale rimarrà in vigore fino al 30 ottobre.

Attività Antares
Venerdì 11 marzo, ore 20e45
SerAntares
Liceo
Scientifico di Lugo “G. R. Curbastro"
"Il Cielo di Primavera e il ritorno di Saturno”
Osservazioni al telescopio

(Seguirà locandina)

By Daniela e Angelo

Nessun commento: