lunedì 26 ottobre 2015

Soho scopre la sua tremillesima cometa!

Il tuo giudizio : 
Per un astronomo, la scoperta di una cometa può essere il momento clou della vita. Le grandi comete portano nella storia il nome dei loro scopritori. La cometa di Halley, la cometa Lovejoy, la cometa Hale-Bopp sono solo alcuni esempi ....

Immaginate la frustrazione, però, se ogni volta che si scopre una cometa, questa rapidamente si distrugge.

Che ci crediate o no, questo è ciò che accade quasi ogni giorno per il cacciatore di comete più prolifico di tutti i tempi.

Il Solar and Heliospheric Observatory, meglio conosciuto come "SOHO", è un progetto congiunto dell'Agenzia spaziale europea (ESA) e la NASA. Orbita intorno al Sole a 1,5 milioni di km, ovvero 932,000 miglia dalla Terra e questo osservatorio così distante da noi ha appena scoperto la sua 3000a cometa, un numero esorbitante di oggetti è stato scoperto, più di quanto abbia mai fatto ogni altro veicolo spaziale e astronomo. Ma quasi tutti questi oggetti cometari scoperti da SOHO sono stati distrutti dal Sole.

"Si sono appena disintegrati non appena se ne osserva uno", ha detto Karl Battams, scienziato presso il Naval Research Labs a Washington DC, che è stato responsabile della gestione del sito web della cometa SOHO dal 2003. "SOHO vede le comete che passano molto vicino al Sole, e queste non possono sopportare la luce solare intensa."
 
 

La stragrande maggioranza delle comete scoperte da SOHO appartengono alla famiglia Kreutz. Le Sungrazers Kreutz sono frammenti derivanti dalla rottura di un'unica gigantesca cometa avvenuta migliaia di anni fa. Essi prendono il nome dall'astronomo tedesco del 19° secolo Heinrich Kreutz, che li ha studiati nei minimi dettagli. In media, viene scoperto ogni tre giorni un nuovo membro della famiglia di Kreutz. Purtroppo per queste piccole comete, le loro orbite sono tutte destinate a passare pericolosamente vicino al Sole.

"C'è solo una cometa di Kreutz che è sopravvissuta nel passaggio intorno al Sole, la Cometa Lovejoy ma siamo abbastanza certi che sia poi collassata un paio di settimane dopo", dice Battams.

Anche se le comete di SOHO vengono rapidamente distrutte, queste tuttavia hanno un grande valore scientifico. Ad esempio, le code delle comete vengono maltrattate e guidate dai campi magnetici del Sole. Osservando come la coda viene curvata e mossa si possono ricavare molte informazioni sul campo magnetico del Sole.

Prima del lancio di SOHO, nel 1995, solo una dozzina di comete erano state scoperte dallo spazio, mentre circa 900 erano state scoperte dalla Terra fin dal 1761. SOHO ha ribaltato la situazione di queste cifre, divenendo il più grande cacciatore di comete di tutti i tempi.

Ma SOHO non ha raggiunto solo questo podio. La navicella spaziale è supportata da una schiera di persone che setacciano i suoi dati costantemente. Chiunque può aiutare perché le immagini di SOHO sono liberamente disponibili on-line in tempo reale. Molti astronomi dilettanti volontari eseguono la scansione dei dati su base giornaliera per verificare i segni di una nuova cometa. Il risultato: il 95% delle comete SOHO sono state trovate da scienziati "civili".

Ogni volta che qualcuno individua una cometa, lo segnala a Battams. Si allega quindi l'immagine per confermare l'avvistamento e poi lo si invia al Central Bureau for Astronomical Telegrams, che gli assegna un nome ufficiale.

E il nome è ... avete indovinato: "SOHO".

Mentre le comete avvistate da Terra prendono il nome della persona che per prima l'ha scoperta, le comete osservate da un telescopio spaziale prendono il nome dal veicolo spaziale. La tremillesima cometa che Soho ha scoperto è stata chiamata "SOHO-3000."

Naturalmente, si è già distrutta. SOHO però non si scompone ed il più grande scopritore di comete si è già concentrato sul prossimo oggetto Sungrazer.

"SOHO-4000," arriverà presto?

Nessun commento: