mercoledì 7 aprile 2010

Missione Shuttle STS-131 - 4 passi prima della "pensione".

Il tuo giudizio : 
Meno 4 al SHUTTLE-STOP.

Suona molto strano scrivere un conto alla rovescia in merito alla rivoluzionaria epoca dello shuttle.

Tuttavia, salvo sorprese che al momento nessuno attende, la famiglia degli shuttle si appresta ad abbandonare il campo in attesa di validi sostituti.



La STS-131 è una missione spaziale del Programma Space Shuttle, la 33° verso la Stazione Spaziale Internazionale e il volo di assemblaggio che si attesta a ricoprire il ruolino nr. 19A.

Il lancio del Discovery è avvenuto il 5 aprile 2010, alle ore 10:21.22 UTC (le 12:21 ora italiana). Come spesso accade, era inizialmente previsto per il 18 marzo, ma il meteo avverso ha dettato diverso calendario per la data del lancio.

Il Discovery trasporta il Multi-Purpose Logistics Module, contenente equipaggiamento e rifornimenti per la stazione e la missione durerà 14 giorni dal decollo fino all'atterraggio.

Tra i target della missione, oltre all'aggancio del modulo "Leonardo" sono previste: 3 passeggiate nello spazio, il cambio dell'equipaggio, l'assemblaggio dell'"ammonia", il recupero degli esperimenti Giapponesi e la manutenzione della ISS.

Qui ci starebbe un "...e scusate se è poco!".

Decollato con pieno successo da Cape Canaveral, in 8 minuti e 30 secondi la navetta è entrata in orbita a 225 km di quota e, dopo un'ulteriore accensione degli OMS al fine di stabilizzare la rotta, l'equipaggio ha provveduto all'apertura degli sportelli della zona di carico per attivare tutte le risorse di generazione di energia. Gli astronauti hanno immediatamente portato a termine alcune operazioni di routine: rimuovere alcuni sedili, installazione dei computer, configurazione della cabina e quant'altro previsto dai ruolini di marcia.

La seconda giornata è iniziata con il comandate e il pilota dello shuttle cha hanno compiuto delle correzioni di rotta, utilizzado gli OMS, per posizionare la navetta nella direzione adeguata verso la stazione spaziale mentre per il resto della giornata il compito principale dell'equipaggio è stato quello di ispezionare lo scudo termico, alla ricerca di eventuali danni subiti durante il lancio così come prevedono le procedure adottate dopo il tragico incidente che portò alla disintegrazione al rientro in atmosfera della navetta.

Il terzo giorno iniziato alle 7:44 UTC con lo Space Shuttle Discovery che completa l'aggancio con la Stazione Spaziale Internazionale. Prima di tutto ciò, la navetta ha compiuto la classica Rendezvous Pitch Maneuver al fine di far ispezionare lo scudo termico della stazione dall'equipaggio della ISS.

Terminati i rituali controlli, alle ore 9:11 UTC (11 italiane), il portellone di comunicazione tra la navetta e la ISS è stato aperto consentendo quindi all'equipaggio del Discovery di essere così accolto dall'equipaggio della ISS a bordo della stazione. La cronaca registra come evento la "prima volta" in cui si trovano insieme nello spazio quattro donne astronauta e due astronauti della JAXA, l'agenzia spaziale giapponese.

Un pò di statistica riporta quanto segue :

Statistiche della missione

* 162-esimo volo spaziale americano con equipggio
* 131-esima missione dello Space Shuttle da STS-1
* 38-esimo volo del Discovery
* 33-esima missione diretta verso al Stazione Spaziale Internazionale
* 106-esima missione dopo il Disastro dello Space Shuttle Challenger
* 18-esima missione dopo il Disastro dello Space Shuttle Columbia
* 35-esimo lancio notturno dello shuttle, 22-esimo lancio dalla rampa 39A

A parte le belle immagini che come sempre accompagnano la missione, vi invito a consultare il sito www.nasa.org per restare aggiornati in tempo reale o per ricevere lo streaming di nasa.tv che vi permette di assistere alla missione step by step.

Per ora è tutto !

Nessun commento: