martedì 6 febbraio 2007

Piccoli compagni di viaggio!

Il tuo giudizio : 
Si potrebbe fare del catastrofismo... e dire che quasi quotidianamente il nostro pianeta rischia l'impatto con un grosso asteroide che potrebbe spazzare via la vita dalla faccia della Terra...
Ma non è così che stanno propriamente le cose.



Sono noti circa 1.000 asteroidi Near-Earth, con dimensioni fino a circa 32 km (1036 Ganymed) e alcuni di questi sono potenzialmente pericolosi perché intersecano l'orbita terrestre. Il numero totale potrebbe essere di qualche decina di migliaia, di cui più di 2.000 con diametro superiore ad un chilometro.
Questi asteroidi possono sopravvivere nelle loro orbite solo per un periodo che varia da 10 a 100 milioni di anni: prima o poi tendono ad essere eliminati a causa di decadimenti orbitali, collisioni con pianeti interni o possono essere scaraventati fuori dal Sistema Solare a seguito di un passaggio ravvicinato con un pianeta. Siccome in base a questi fenomeni sarebbero dovuti essere già stati eliminati completamente, l'insieme di asteroidi Near-Earth viene "rifornito" regolarmente da oggetti provenienti dalla fascia di asteroidi.

Nel mese di Febbraio, in particolare, la Terra viene particolarmente avvicinata da due NEA (Near Earth Asteroid):

  1. 2006 AM4, che è passato il 1 febbraio a 0,134 UA dal nostro pianeta, pari a poco più di 20 milioni di chilometri; praticamente 5,2 volte la distanza della Luna. Le dimensioni di questo grande sasso sono stimate in 110-250 metri.
  2. 2007 BZ48, che il 7 febbraio transiterà a 0,115 UA dal nostro pianeta, pari a 17,25 milioni di chilometri; 4,5 volte la distanza della Luna. Le dimensioni stimate per questo oggetto sono comprese fra 17 e 38 metri.

Nessun commento: