domenica 12 ottobre 2008

Iniziati i lavori per l'installazione del nuovo telescopio Diemme

Il tuo giudizio : 
(Cronaca di E.Montanari e R.Baldini)

Sabato 11 Ottobre, di buon mattino con temperatura estiva e con un Sole sfavillante incastonato sul panorama sempre emozionante della vallata del Lamone, sono stati iniziati gli impegnativi lavori di modifica dell'Osservatorio di Monteromano per renderlo idoneo ad accogliere il nuovo telescopio Marcon Netwon/Cassegrain con ottica principale di 500 mm di specchio.

La prima fase prevedeva lo smontaggio del glorioso Telescopio Bartolotti, il magnifico strumento ereditato dalla passione degli astrofili lughesi dei pionieristici anni '60, il quale (recuperato dallo stato di disuso a cui era stato relegato per cause di forza maggiore) ha dato origine all'osservatorio di Monteromano e che per 10 anni ha sempre supportato egregiamente le attività della associazione con le sue preziose ottiche eseguite a mano da (nonno!) Marcon.

Un sentito ringraziamento va alla famiglia Bartolotti che ci ha consentito di realizzare il nostro sogno donandoci questo storico e prestigioso strumento che ci ha accompagnato fedelmente durante le nostre notti di osservazione della volta celeste e ci ha offerto importanti motivazioni per proseguire con impegno la nostra attività divulgativa e di aggregazione di appassionati.

Il telescopio Bartolotti è stato smontato con grande attenzione, visto e considerato che l'intenzione dell'associazione è quella di un suo futuro riutilizzo. Chi, come noi, capisce il valore di uno strumento non può nemmeno ipotizzare di abbandonare o "pensionare" delle ottiche che sono in grado di offrire ancora emozioni!

Speriamo di trovare presto una soluzione adeguata per riportare alla luce (delle stelle!) lo specchio del 360 mm (non scordate mai che servono sempre sponsor o finanziatori per le nostre attività anche se spesso ci dobbiamo arrangiare!!!). Alcune idee sono state formulate ma è ancora presto per parlarne.

Le operazioni di smontaggio sono state eseguite in sicurezza (anche per chi lavorava!) sia per il peso che per il valore dello strumento. Smontato lo specchio principale e il secondario, si è separata la forcella dalla base di rotazione oraria e successivamente si è smontata quest'ultima dalle guide di aggancio predisposte sulla colonna di fondazione.

Poi si è provveduto all'operazione più delicata, il taglio della colonna di 50 cm di diametro che è stata abbassata di circa 1 metro per essere di altezza giusta per il nuovo telescopio Diemme, decisamente più grande e "dotato" del predecessore.

Grazie all'opera professionale dei soci Daniele Mecati, Franco Ballardini e il presidente onorario Luigi Pozzi, coadiuvati dai sottoscritti (ndr: Enrico Montanari e Roberto Baldini) si è riusciti a compiere un lavoro pulito e perfetto (cosa non da poco!!!) e in tempi da record.

Un ringraziamento va anche a coloro che ci hanno dato fiducia prestandoci le attrezzature necessarie a lavorare agevolmente oltre che rapidamente: il taglio di una colonna di cemento armato non è quel che si dice "una passeggiata"!
In veste e qualità di Direttore dell'Osservatorio di Monteromano (al quale si unisce coralmente anche il Presidente dell'associazione!), non posso che ringraziare questi soci per il prezioso e faticoso lavoro nel quale si sono prodigati riuscendo nel difficile compito, sempre sostenuti dallo stesso entusiamo che li ha animati fin dai primi mesi di lavoro vissuti durante la costruzione dell'osservatorio, più di 10 anni fa !

Costituiscono un patrimonio umano che per un'associazione è VITALE specialmente quando si deve "sopravvivere" con risorse risicate come capita a noi. Va detto però che con l'arrivo di questa importante sponsorizzazione "DIEMME" stiamo raccogliendo il frutto (inaspettato anche se sempre sperato) di tanta dedizione dimostrata in tutti questi anni!

Ora attendiamo l'arrivo dei pezzi necessari ai lavori preliminari da eseguire sulla colonna "ridotta" in attesa del telescopio che vi si dovrà alloggiare sopra.

Attenzione: Nel frattempo sono previsti anche lavori di riverniciatura dell'intera struttura dell'osservatorio e quindi ogni socio disponibile è invitato a mantenere i contatti con il Direttore dell'Osservatorio se disponibile ad offrire il proprio contributo alle operazioni! Chi non fosse in grado di dare apporto materiale ai lavori potrebbe magari essere di supporto e quindi non esitate a proporvi!

Dulcis in fundo... ecco un esempio dell'atmosfera vissuta in specola al termine dell'operazione "cruciale", in un breve video: protagonista il nostro Presidente Onorario che... continua a guadagnarsi infaticabile la sua "carica societaria" :-)


E non scordatevi che questa è un'associazione anche di AMICI e non solo di appassionati!!!

1 commento:

Luigi Foschini ha detto...

Grandioso! Molto bello! Congratulazioni!