giovedì 21 maggio 2009

Atlantis STS-125 - Test pre-atterraggio e telefonata da Obama!

Il tuo giudizio : 


L'equipaggio dello Space Shuttle ha completato la prova di funzionamento del sistema di controllo dei propulsori che servirà in fase di atterraggio ed a ridurre la velocità durante le fasi di de-orbitaggio. Si è inoltre verificata la superficie della navetta e i sistemi di controllo di volo che verranno utilizzati al momento del rientro in atmosfera.

Il momento dell'atterraggio è cambiato leggermente passando alle 10:00:31 CEST al Kennedy Space Center. Una seconda opportunità di atterraggio sarà disponibile alle 11:39 AM.

INTANTO E' DISPONIBILE LA CONVERSAZIONE INTRATTENUTA CON IL PRESIDENTE OBAMA



Presidente Obama chiama l'Equipaggio della missione STS-125
05.20.09

(TRADUZIONE APPROSSIMATIVA !!! NON INFIERITE SU DI ME!!!)


Presidente Barack Obama: Atlantis?

STS-125 Comandante Scott Altman: Salve, buona sera, signore. Atlantis è qui. Come vanno le cose a Washington?

Presidente Obama: Alla grande. Sto parlando con il Comandante Altman?

Sì, signore, sono Scott Altman, il comandante. Ho tutto il mio equipaggio qui in cabina di pilotaggio per lei.

Presidente Obama: Beh, è bello parlare con voi, comandante. Dove si trova ora esattamente? Avete qualche idea?

Altman: Controlliamo subito... Siamo a circa 200 miglia circa e ci stiamo avvicinando alle isole Galapagos, nel Pacifico.

Presidente Obama: Eccezionale. Beh, è bello parlare con voi oggi. Ho voluto personalmente dirvi come sono orgoglioso di tutti voi e di tutto ciò che avete fatto. Come molti americani, sono stato a guardare con stupore le splendide immagini della missione e della incredibile riparazione che avete eseguito nello spazio. Io penso che stiate fornendo uno splendido esempio del tipo di dedizione e impegno per l'esplorazione che rappresenta l'America e, in generale, il programma spaziale. E queste sono caratteristiche che hanno sempre fatto questo paese forte e tutti voi lo rappresentate.

Altman: Bene! La ringrazio molto, signore. Io penso che questa missione sia stata un esempio di ciò che il nostro paese può fare lavorando insieme. E 'stato un lavoro di squadra anche di tutte le persone che sono rimaste a Terra per il nostro supporto che ci ha permesso di realizzare la missione.

Presidente Obama: Beh, io so che lei ha parlato di quanto è stato incredibile questo viaggio per lei e come ... fornisce un esempio di come l'umanità possa lavorare insieme anche negli ambienti più difficili per ottenere ciò che si propone. Come ho già detto, sono rimasto stupito mentre vi guardavo, voi ragazzi... là fuori nello spazio in alcune di queste passeggiate spaziali... è stato sorprendente. E il Dr. Grunsfeld, quando ha fatto la sua osservazione in merito al fatto che Hubble è qualcosa di più di un satellite, un simbolo iconico della nostra ricerca di conoscenza... Ho pensato che rappresenta veramente in modo preciso il lavoro che voi ragazzi state facendo.

Mission Specialist John Grunsfeld: Grazie molto signor Presidente. Noi tutti lavoriamo con il cuore. Quello che mi sarebbe più difficile accettare sarebbe il non vedere in nessuna classe scolastica di dodicenni i poster dell'HST e delle sue spettacolari immagini che sono di sicura ispirazione per quelle giovani menti che un giorno potrebbero sentirsi ispirati fino a diventare astronauti e realizzare altre grandi imprese spingendo sempre più lontano le nostre frontiere.

Presidente Obama: Beh, io sò quanto avete eccitato i miei figli di 10 e di 7 anni. E le immagini che guardiamo sono per noi un tesoro ogni volta che si parla di spazio. E così, consentendo ad Hubble di continuare il suo viaggio, avete realmente consentito a tutti noi di continuare il nostro cammino di crescita e di esplorazione.

Sapete, qui a Washington, ci sono molte discussioni in merito alle cose che meritano la nostra attenzione e a dove il nostro Paese voglia arrivare. E credo davvero che voi ragazzi rappresentiate un esempio di ciò che si intende per "visione". Il programma spaziale ha sempre descritto la nostra volontà di superare i limiti degli attuali confini e di vedere le cose in modo nuovo. Quindi, in questo modo, si ispirano tutti noi, e mi auguro che voi ragazzi riconoscono quanto sia importante la vostra missione è di tutto il mondo e di questo paese. E ben presto avremo un nuovo amministratore della NASA. Non posso rivelarvelo ora, perché preferisco farlo quando sarete rientrati a Terra. Ma vi posso assicurare che è una delle mie massime priorità ripristinare quel senso di stupore che può offrire lo spazio trasformandosi una vera miniera di risorse... abbiamo un forte spirito di missione e questo vale non solo all'interno della NASA, ma per l'intero paese.

Atlantis: Beh, noi ringraziamo molto, signor Presidente per il suo interesse nella NASA e l'esplorazione dello spazio. Siamo d'accordo con lei sul fatto che questa missione abbia, speriamo, mostrato a molti quello spirito di esplorazione. Giusto così... tanto per essere sicuri... il nuovo amministratore non è nessuno di noi in cabina di pilotaggio ora, vero?

Presidente Obama: (ride) non mi va di dirvi troppe indicazioni.

Atlantis: Grazie molte... Va bene, signore

Seguono alcuni divertenti scambi di battute in merito al fatto che si riesca a vedere o meno dallo shuttle se il giardino di casa Obama a Chicago sia mantenuto ben rasato o meno e altre sciocchezzuole per rendere più informale la conversazione prima dei rituali saluti e auguri di buon rientro, cosa che mette sempre in grande apprensione, e con evidente plausibilità, le famiglie degli astronauti.

Potete comunque verificare la mia approssimativa e maccheronica traduzione ed anche ascoltarne l'originale audio sul sito NASA !

eccovi i link!

TESTO (INGLESE)

REGISTRAZIONE AUDIO OBAMA-STS125

3 commenti:

Enrico Montanari ha detto...

"... Ma vi posso assicurare che è una delle mie massime priorità ripristinare quel senso di stupore che può offrire lo spazio trasformandosi una vera miniera di risorse... "
Quando sentite un politico italiano parlare così mandatemi un sms.... Questo vuol dire avere una visone ampia, ero oggi in una classe delle elementari e alla maestra ho detto: fare astronomia può sembrare marginale e parlare di cose lontane da noi... ma se non impariamo a guardare lontano, poi ci perderemo in dettagli, smarrendo la via principale e senza ruscire neanche ad innamorarci di quel percorso incredibile che è la storia della astronomia. Cara vecchia astronomia, che sintetizza gran parte dello spirito della scienza...

Luigi Foschini ha detto...

Sì, negli Stati Uniti c'è un approccio molto diverso alla cultura scientifica. Mi viene in mente un episodio significativo: anni fa, mentre ero a Boston in visita da un collega, avevo acquistato il libro di Kip Thorne "Black Holes and Time Warps", che è molto quotato negli States e ha vinto molti premi per la divulgazione (tanto per cambiare in Italia non è mai stato tradotto...). Ero seduto su una panchina alla fermata dell'autobus per tornare in hotel e stavo leggendo il libro. A un certo punto, si ferma un tizio - un perfetto sconosciuto - attirato dal libro e mi dice: "Ah, bello quel libro! L'ho letto anche io!". Potete immaginare la mia sorpresa. Ma questo, secondo me, la dice lunga sulla differenza di approccio alla cultura nei nostri paesi....

Luigi Foschini ha detto...

... quindi abbiamo ancora molto da fare per diffondere la cultura scientifica in Italia! :)