mercoledì 4 aprile 2007

Un pastello rosso in una scatola di matite - Sottotitolo: non buttiamo via Plutone!

Il tuo giudizio : 
Toby Click, curatore del Mark Smith Planetarium, in un messaggio del 21 febbraio 2007 intitolato "The Red Crayon Analogy" (L'analogia del pastello rosso) propone un'analogia per spiegare ai bambini il declassamento di Plutone.

Ci sono tanti tipi di matite nella nostra scatola. Alcune sono lunghe, altre più corte, altre ancora hanno una gomma per cancellare. Un giorno trovi un pastello rosso; ha la forma di una matita e traccia segni su un foglio di carta, eppure sembra un pochino diverso. In ogni caso lo metti inizialmente nella scatola delle matite. Più tardi trovi un altro pastello che traccia righe blu, poi uno verde, uno arancione e tanti altri. Ti rendi conto che ci sono molti pastelli sparsi per la casa di cui non conoscevi l'esistenza. A questo punto decidi di procurarti una nuova scatola dove mettere tutti i pastelli colorati.

Plutone è in certo senso come il pastello rosso. È stato il primo oggetto scoperto del suo genere e abbiamo continuato a considerarlo una "matita", cioé un pianeta, in mancanza di un'idea migliore e più precisa. Ora che conosciamo altri "pastelli", come Plutone, abbiamo deciso di metterli nella scatola dei pianeti nani.

Matite e pastelli sono oggetti ugualmente utili e non buttiamo via il pastello rosso, conclude Click. I pianeti e i corpi come Plutone offrono occasioni per imparare cose nuove.

Nessun commento: