venerdì 26 ottobre 2007

SHUTTLE DISCOVERY ha attraccato alla ISS

Il tuo giudizio : 
"Houston, Discovery and Alpha, capture confirmed"

Discovery ha attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale con una coreografica manovra. A bordo, tra i sette membri dell'equipaggio, c'e' l'italiano Paolo Nespoli, al quale è riservato il compito essenziale della nuova missione, ovvero l'installazione del modulo Harmony.

Questo modulo di fabbricazione italiana, permettera' di collegare in futuro alla ISS altri moduli abitativi ma soprattutto anche laboratori scientifici.

I primi di questi ultimi saranno il giapponese Kibo e l'europeo Columbus.

Altro avvenimento spaziale: al loro arrivo, dopo due giorni di navigazione, i portelloni di Discovery si sono aperti e ha fatto capolino una donna per salutare un'altra donna: Pamela Melroy e' stata accolta con il tradizionale suono della campana di benvenuto da Peggy Whitson, a capo della squadra di tre astronauti che opera nella stazione: "Discovery e' arrivato", ha annunciato la Whitson.

Oltre al montaggio di Harmony (denominato "Nodo 2") e ad altre operazioni, gli astronauti faranno cinque passeggiate nello spazio durante i quattordici giorni della missione, che rientrera' sulla terra' il 6 novembre.

Ieri (24 ottobre), prima di attraccare alla stazione spaziale, Nespoli ha utilizzato il braccio meccanico dotato di un sensore apposito per la ricerca di eventuali danni allo schermo anti-calore della navicella.
Sono state monitorate le condizioni delle ali e del muso della navicella in una ispezione resasi oramai necessaria come prassi post-lancio a seguito del tragico evento che vide la navicella Columbia disintegrarsi al suo rientro in atmosfera nel 2003 a causa di un foro sullo schermo anti-calore dell'ala. Come ricorderete il danno non fu rilevato e lo shuttle implose provocando la morte dei sette astronauti che si trovavano a bordo. I dati raccolti saranno analizzati dagli esperti della Nasa per le opportune valutazioni di sicurezza relative alle operazioni di rientro.

Nel frattempo c'è anche chi si diletta ad osservare e fotografare la stazione da Terra, come potete vedere nell'immagine che vi allego.


"Last night when the International Space Station flew over Texas, photographer Bret Dahl pointed his 10" LX200 at the moving point of light and took this amazing picture. The ISS has grown so large, its details are easily resolved by ordinary backyard telescopes. Tonight the details are different: space shuttle Discovery has docked to the ISS making the ensemble even bigger and brighter."

Nessun commento: