martedì 1 novembre 2011

Eventi astronomici del mese - Novembre 2011

Il tuo giudizio : 

Questi i principali eventi astronomici del mese di novembre 2011

Luna

2 novembre: primo quarto di Luna (ore 17e39 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 386˙928 km

10 novembre: Luna piena (ore 21e20 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 399˙542 km

18 novembre: ultimo quarto di Luna (ore 16e12 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 380˙961 km

25 novembre: Luna nuova (ore 07e13 tempo locale)

Distanza Terra-Luna: 361˙509 km

Piogge meteoriche
3 novembre
: Tauridi
Corpo progenitore: cometa Encke.
Date attive: 20 ottobre - 30 novembre. ZHR massimo: 5 meteore/ora.
In realtà lo sciame delle Tauridi ha due radianti diversi, ma vicini, (nord-Tauridi e sud-Tauridi) e si può assimilare ad un unico sciame.
Illuminazione lunare: abbastanza fastidiosa nella prima parte della notte, dal momento che la Luna si mostra con una fase del 62%. Tuttavia il nostro satellite si viene a trovare a sud-ovest quando la costellazione sorge, e va a tramontare poco dopo la mezzanotte.

17-18 novembre: Leonidi
Corpo progenitore: cometa Temple-Tuttle.
Date attive: 15 - 20 novembre. ZHR massimo: 20 meteore/ora.
Le Leonidi possono offrire picchi con frequenze di apparizioni molto elevate, anche se brevi, e possibilità di bolidi.
Illuminazione lunare: decisamente fastidiosa! La Luna, infatti, staziona la notte del 17 novembre dalle parti dell’ammasso aperto Presepe, nella vicina costellazione del Cancro, e la notte successiva proprio dalle parti delle zampe anteriori del Leone.

Pianeti

Mercurio raggiunge la massima elongazione orientale (quasi 23 gradi) il 14 novembre ed è visibile al tramonto del Sole verso sud-ovest, dove fa compagnia al più luminoso Venere. La sfavorevole inclinazione dell’eclittica rende comunque difficile la sua osservazione.

Anche Venere si presenta a sud-ovest al tramonto del Sole. Per la prima metà del mese si allontana lentamente dalla nostra stella in coppia con Mercurio, quest’ultimo appena 2 gradi più vicino all’orizzonte. Poi, quando il piccolo pianeta raggiunge la massima elongazione, Venere… saluta la compagnia per continuare il suo allontanamento dal Sole, che promette spettacolo nel mese di marzo del prossimo anno.

Marte è visibile nella seconda parte della notte nella costellazione del Leone. L’osservazione telescopica è ancora poco esaltante, dal momento che appare come un dischetto del diametro di 7-8 secondi d’arco.

Giove è visibile per gran parte della notte, avendo appena passato l’opposizione, sotto le stelle dell’Ariete, sopra la testa della Balena e ad est dei Pesci. Con magnitudine -2,9, è un vero spettacolo!

Tra le stelle della Vergine e quindi ancora vicino al Sole, Saturno risulta difficilmente osservabile, la mattina verso sud-est, per la prima decade del mese. A fine novembre, però, la sua levata anticipa di oltre 3 ore quella del Sole.

Urano è osservabile per gran parte della notte, sotto la testa occidentale dei Pesci.

Nettuno è sempre rintracciabile nella prima parte della notte a poco meno di 2 gradi dalla stella Iota della costellazione dell’Acquario.

Altri fenomeni e configurazioni

9 novembre: la Luna, quasi piena, e il pianeta Giove sorgono insieme verso est-nordest, e si fanno compagnia tutta la notte tra le costellazioni dell’Ariete, dei Pesci e della Balena.

10 novembre: Marte e Regolo, la stella alfa del Leone, sono protagonisti di una congiunzione stretta (poco meno di un grado e mezzo).

11 novembre: poco dopo il tramonto del Sole, bella congiunzione Luna-Pleiadi, verso est-nordest.

19 novembre: congiunzione Luna (falce calante al 45%)-Marte-Regolo, verso est, appena passata la mezzanotte.

22 novembre: bella congiunzione Luna (falce decrescente al 13%)-Saturno-Spica (stella alfa della Vergine), verso sud-est poco prima del sorgere del Sole, quando le prime luci dell’alba iniziano a schiarire il cielo.

26 novembre: congiunzione Mercurio-Luna-Venere al tramonto del Sole, verso sud-ovest. Una sottilissima falce lunare crescente (fase al 3%) si viene a trovare poco sopra al pianeta più piccolo del Sistema Solare e poco sotto al più luminoso dei pianeti. A causa della sfavorevole inclinazione dell’eclittica e della vicinanza del Sole, la bellissima infilata è purtroppo difficile da osservare.

Attività Antares
Venerdì 11 novembre – SerAntares
Liceo Scientifico di Lugo “G.Ricci Curbastro”

“Una magnifica desolazione”

La conquista della Luna da un altro punto di vista

Seguirà locandina

By Daniela e Angelo

Nessun commento: