venerdì 4 novembre 2011

Nuovo importante brillamento solare

Il tuo giudizio : 
POSSIBILITA' DI FLARES: Il NOAA ha aggiornato il calcolo di probabilità relativo alla possibilità del verificarsi di X-class solar flares aumentandola del 20%.
L'origine di ciò sarebbe il gruppo di macchie AR1339, uno dei più grandi in assoluto degli ultimi anni.
La regione attiva si trovava sul bordo del disco solare due giorni fa ed ora sta ruotando verso la Terra.

L'esplosione dell' X-flare del 3 novembre avvenuta verso le 20:27 UT è uno dei primi effetti del gruppo citato. Un filmato NASA mostra quanto registrato nell'estremo ultravioletto :


Il flare ha creato onde di ionizzazione nell'atmosfera superiore della Terra, alterando la normale propagazione delle onde radio in Europa e nelle Americhe. In Irlanda, l'effetto del flare è stato registrato anche dopo il tramonto.

Una nube di plasma o "CME" sta percorrendo lo spazio dal luogo dell'esplosione a 1100 km / s. Il CME non è diretto verso la Terra. E ',tuttavia, in direzione di Mercurio e Venere.
Per visualizzare un filmato della previsione del CME cliccare sull'immagine:


Gli analisti presso il Laboratorio di meteorologia spaziale del "Goddard S.C." affermano che il CME ha colpito il 4 novembre Mercurio intorno 16:14 UT. La Sonda MESSENGER della NASA in orbita intorno a Mercurio esegue il monitoraggio degli effetti dell'impatto. Se il campo magnetico, relativamente debole di Mercurio, verrà travolto dal CME, si potrebbe sollevare materiale dalla superficie del pianeta, creando temporaneamente una coda simile a una cometa.

Il CME dovrebbe colpire anche Venere verso il 5 novembre, la nuvola si dovrebbe probabilmente infrangere innocuamente contro la parte superiore dell'atmosfera ultra-densa del pianeta.

Nessun commento: