domenica 1 gennaio 2012

Eventi astronomici del mese - Gennaio 2012

Il tuo giudizio : 
Questi i principali eventi astronomici del mese di gennaio 2012.

Luna
1 gennaio: primo quarto di Luna (ore 07e17 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 406˙631 km
9 gennaio: Luna piena (ore 08e32 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 387˙690 km
16 gennaio: ultimo quarto di Luna (ore 10e10 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 369˙466 km
23 gennaio: Luna nuova (ore 08e42 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 379˙022 km
31 gennaio: primo quarto di Luna (ore 05e12 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 407˙161 km

Piogge meteoriche
3-4 gennaio: Quadrantidi (link)
Corpo progenitore: l'asteroide 2003 EH1, che forse corrisponde alla cometa C/1490 Y1.
Date attive: dall' 1 al 5 gennaio. Frequenza massima oltre 60 meteore/ora, con brevi picchi fino a 100 meteore/ora.
Illuminazione lunare: abbastanza fastidiosa, almeno fino al tramonto della Luna, dal momento che presenta una fase che si aggira attorno al 70%. Il radiante sorge un’oretta prima della mezzanotte, trovandosi nella costellazione di Boote al confine con Ercole e Dragone, mentre la Luna tramonta oltre due ore dopo la mezzanotte.

Pianeti
Mercurio è facilmente visibile nella prima decade del mese, verso sudest, prima del sorgere del Sole. Nella seconda metà di gennaio le condizioni di osservabilità peggiorano rapidamente, dal momento che il pianeta si avvicina velocemente alla nostra stella.
Venere migliora progressivamente le sue condizioni di osservabilità, grazie al continuo allontanamento dal Sole e alla verticalizzazione dell’eclittica. Brilla con magnitudine -4 a sudovest, e a metà mese tramonta tre ore dopo il Sole. Bellissimo!
Marte è visibile per buona parte della notte sotto le zampe posteriori del Leone. A metà del mese entra nella costellazione della Vergine. Con magnitudine già negativa, il 25 gennaio è stazionario, per assumere il moto retrogrado. L’opposizione del 3 marzo è ormai vicina!
Giove è ancora visibile per buona parte della notte sopra la testa della Balena, tra le costellazioni dei Pesci e dell’Ariete. A fine mese tramonta poco dopo la mezzanotte.
La visibilità di Saturno è in costante aumento. Nella costellazione della Vergine, a fine mese sorge poco prima della mezzanotte.
Urano è rintracciabile sotto la testa occidentale dei Pesci solo nelle prime ore serali. A fine mese tramonta infatti prima delle ore 22.
Nettuno è sempre rintracciabile nelle primissime ore di buio nella costellazione dell’Acquario, a sudovest. Il 13 gennaio è facilmente individuabile dal momento che viene affiancato da Venere. Verso fine mese, poi, diventa inosservabile essendo sempre più vicino al Sole.

Altri fenomeni e configurazioni
2 gennaio: congiunzione Luna-Giove. Luna (crescente al 65%) e Giove si fanno compagnia dalle prime ore serali fino al loro tramonto.
4 gennaio: Terra al perielio, ovvero nel punto più vicino al Sole, ad una distanza di 0,9833 Unità Astronomiche pari a poco più di 147 milioni di chilometri.
13 gennaio: congiunzione stretta Venere-Nettuno. Il più luminoso dei pianeti e il più lontano tra i pianeti del Sistema Solare si danno appuntamento dalle parti della stella Iota Aquarii.
13 gennaio: Luna (fase calante al 76%) e Marte sorgono insieme, poco dopo le ore 22, sotto le zampe posteriori del Leone, al confine con la Vergine, e si fanno compagnia fino all’alba.
16 gennaio: Luna (calante con fase al 53%), Saturno e Spica sorgono insieme poco dopo la mezzanotte e si fanno compagnia fino alle prime luci del giorno.
20 gennaio: prima che le luci del giorno schiariscano il cielo, è possibile osservare tra sud e sudest una sottile falce lunare (fase calante al 19%) imbrigliata tra le chele dello Scorpione, e seguita a ruota da Antares.
26 gennaio: congiunzione Luna-Venere. Una sottile Luna crescente (fase al 12%) sovrasta il brillante Venere a sudovest, dopo il tramonto del Sole.
30 gennaio: congiunzione Luna-Giove. Luna (fase crescente al 45%) e il re dei pianeti si incontrano sotto la testa dell’Ariete, tra Pesci e Balena. Congiunzione visibile nella prima parte della notte.

Attività Antares
Venerdì 13 gennaio – SerAntares
Liceo Scientifico di Lugo “G.Ricci Curbastro”
Il cielo d’Inverno

Osservazioni al telescopio Roccati e spiegazioni delle costellazioni con i laser
Seguirà locandina

By Daniela e Angelo

Nessun commento: