lunedì 17 novembre 2014

Macchia vecchia che non demorde : AR 2132

Il tuo giudizio : 
http://sdowww.lmsal.com/sdomedia/h264/2014/11/16/SSW_cutout_20141116T1730-20141116T1812_AIA_131-193-171_S12E46.mov
IL VECCHIO SUNSPOT: A quanto pare, non è possibile che una grande macchia solare se ne stia "tranquilla". La AR2192, la macchia solare famosa per la produzione di sei Flares X di cui alle news di ottobre fine ottobre, è di nuovo in auge e rappresenta una nuova minaccia di forti eruzioni solari.  

Nelle ultime 24 ore, la regione attiva ha prodotto una serie sempre più intensa di brillamenti di classe M, ultimo dei quali questo M5 registrato dal Solar Dynamics Observatory della NASA e immortalato nelle immagini e nei filmati ora in archivio.
 
L'esplosione impulsiva, che ci ha raggiunto il 16 novembre alle 17:48 a UT, ha causato un blackout HF sul lato illuminato della Terra che è durato alcune decine di minuti. Tali black-out sono tipicamente riscontrati dai radioamatori, dai marinai in mare, e dagli aviatori che volano su rotte polari.

Flares più potenti potrebbero essere in arrivo. AR2192 ha un campo magnetico 'beta-gamma-delta' che ospita energia per esplosioni di classe X 10 volte più intense di quelle di classe M che stiamo vedendo ora. Nelle previsioni NOAA ci sono stime che danno una probabilità fino al 30% di vedere la macchia solare scatenare una eruzione X nelle prossime 24 ore.

I nomi Sunspot : AR2192 sta facendo il suo secondo viaggio intorno al Sole. Secondo la tradizione, è stato rinumerato per la seconda apparizione con la sigla AR2209 ma non è una nuova macchia.  

La rinumerazione delle macchie solari è un retaggio dei secoli precedenti, quando solo un lato del Sole era visibile. Gli astronomi che guardavano una macchia solare apparire dal bordo orientale del Sole non potevano essere sicuri se fosse una del tutto nuova o una vecchia di ritorno da un transito sul lato non visibile; così il loro numero cambia ad ogni rotazione come se fosse un nuovo protagonista nella "giostra solare". 

Ad oggi 2014: la flotta di satelliti heliophysics della NASA è in grado di monitorare le macchie solari lungo tutta la circonferenza del Sole. Sappiamo quindi con certezza che questa è la vecchia macchia solare AR2192, ma acquisisce un nuovo numero in ogni caso.

Nessun commento: