venerdì 28 novembre 2008

27 Novembre 2008, un nuovo telescopio è fra noi!

Il tuo giudizio : 
Eccoci a raccontare un po' nel dettaglio la grande giornata di ieri 27 Novembre, l'arrivo tanto sospirato del telescopio "Diemme", l'azienda leader mondiale nel campo della filtrazione, che in modo assolutamente lungimirante crede nel valore della divulgazione scientifica, che anche grazie al fascino dell'astronomia, formerà le nuove generazioni di scienziati e ricercatori di cui la nostra comunità e nazione hanno grande bisogno.

Il primo incontro con il telescopio lo abbiamo avuto durante la salita all'osservatorio, quando ci siamo trovati accodati al camion che portava un inconfondibile involucro celeste sul suo cassone! Roberto aggiungerà una foto a breve....
Poi l'arrivo sul piazzale, e una volta arrivato il personale Specializzato composto da Luigi Marcon e Gino Bucciol di Astrotech che hanno proveduto alla posa in opera, operazione di routine, ma sempre emozionante.

Ecco il nostro Franco Ballardini e Luigi Marcon in attesa di ricevere il preziodo strumento... non lasciatevi ingannare dagli squarci di sereno, saranno aimè gli ultimi della giornata....

Ecco in arrivo lo strumento. Notare la neve giusto per ricordare gli zero gradi che ci hanno accompagnato, fin dentro le ossa, per tutta la giornata!


Ecco il momento dell'ingresso in cupola, qualche apprensione per i pochi mm di margine, ma il gruista Luca Contarin si è dimostrato un vero mago, anche grazie alla possente gru da 7 tonnellate che si manovrava con una facilità eccezionale!


Il nostro Franco Ballardini accompagna il "bimbo" all'interno della cupola



Ed ecco in pochi istanti, la posa in opera è completata! A tempo di record vengono fissati i bulloni tra piastra e telescopio, il 500 mm ha trovato una nuova casa!




Mancava però il pezzo pregiato: lo specchio principale da 500 mm, ed ecco che la gru compie l'ultima "fatica" della sua giornata:



Questo è stato un momento magico, come un sipario introduce alla magia dello spettacolo, ecco la bambagia che svela l'alluminatura quarzata dello specchio, il grande occhio che ci svelerà i segreti del cosmo!


Un tocco d'aria per rendere perfetta la lucentezza dello specchio.

Si...è proprio uno specchio Marcon!



Ecco lo specchio nella sua sede, e dobbiamo dire che siamo impazienti di poter collaudare questo magnifico strumento! Purtroppo per qualche giorno i cieli saranno impraticabili per le perturbazioni, ma avremo modo di rifarci!



Ovviamente è poi arrivato il momento della G-astronomia, e cosa di meglio che trovare asilo nella mitica Trattoria di Croce Daniele, dove ci ha accolto un tris di primi da urlo, patate e fiorentina come da tradizione, formaggi in abbondanza e vino sangiovese a profusione! Ovviamente anche Leo era dei nostri!



Ed ecco il sottoscritto rendere omaggio allo strumento....

Il tempo di una foto ricordo...per meglio apprezzare le dimensioni del telescopio...


Ed un ultima immagine del lavoro concluso, prima di scendere tristamente a valle, in attesa di tornare e cominciare a solcare i cieli con questo magnifico strumento!


Enrico

Ps ringrazio Daniele Mecati per molte di queste belle foto!

3 commenti:

Luigi Foschini ha detto...

Molto bello! Veramente! Complimenti!

Angelo Venturelli ha detto...

Ben arrivato, bimbo!

Train ha detto...

Complimenti ragazzi