giovedì 17 maggio 2012

VENERE... semplicemente spettacolosa

Il tuo giudizio : 
VENUS TRASFORMATA: Qualcosa di speciale sta accadendo a Venere nel cielo serale. Il secondo pianeta del sistema solare (a partire dal Sole) è in rapida "immersione" verso il Sole per il tanto atteso transito del 5-6 giugno. Man mano che Venere gira il suo lato notturno verso la Terra, il pianeta si sta trasformando in una favolosa mezzaluna, splendidamente sottile e delicatamente colorata:

 
John Chumack di Dayton, Ohio, ha scattato la foto il 14 maggio con un telescopio da 10 pollici. "Sono stato letteralmente catturato dalla vista di Venere", dice. "Il pianeta era illuminato al 14%, 47 secondi d'arco di diametro e splendente a -4,43 magnitudini."


La forma a mezzaluna di Venere è facile da vedere anche in un buon binocolo o un piccolo telescopio. Nessuna esperienza è richiesta per gustare un'osservazione veramente speciale. Basta trovare Venere nel cielo occidentale dopo il tramonto (non si può sbagliare), puntare e guardare. Un buon treppiede per tenere ferma l'ottica è ovviamente raccomandato.

Come la sera "indossa" il suo scuro vestito e Venere si incastona nell'orizzonte in versione gioiello, l'effetto di rifrazione dell'atmosfera terrestre divide la sua mezzaluna nei colori dell'arcobaleno.

Kevin R. Witman di Cochranville, Pennsylvania, ha osservato il fenomeno in data 11 maggio: "la rifrazione atmosferica terrestre dell'abbondante luce di Venere produce una bellissima immagine attraverso il mio telescopio da 10 pollici."

Anche noi, dall'osservatorio di monteromano, sabato scorso abbiamo potuto assaporare questa inusuale immagine del pianeta e ne siamo rimasti... ammaliati. 

E' stata l'ennesima dimostrazione che ciò che in passato appariva, sì stupendamente sfavillante ma rapidamente abitudinario, ora è come una nuova scoperta anche per questi nostri occhi apparentemente esperti.



Apparentemente, perchè non c'è mai un'osservazione uguale all'altra e ognuna, buona o critica che sia, è sempre degna di essere vissuta per catturare l'immagine all'oculare di una stella o di un pianeta, di una sfuggevole galassia o di una fantasiosa nebulosa che il nostro occhio può percepire solo in bianco e nero... 


Il nostro punto privilegiato di osservazione non manca mai di stupirci, e noi non possiamo fare altro che "rassegnarci" a constatarlo... quali altre sorprese ci riserverà? 


... beh, Venere, Marte e Saturno sono schierati e sta solo a noi... incontrarli !

1 commento:

javiermartinelli ha detto...

Veramente eccezionale e stupendo!
Uno sguardo verso le stelle ci renderebbe più consapevoli della nostra esistenza e di quanto l'universo è grande e meraviglioso.
Javier