lunedì 28 maggio 2012

Asteroidi potenzialmente pericolosi : nuova stima

Il tuo giudizio : 
4700 PERICOLOSE ROCCE SPAZIALI : La NASA ha appena rilasciato un nuovo conteggio di asteroidi che si avvicinano all'orbita della Terra e che potrebbero "sopravvivere" attraversando l'atmosfera del nostro pianeta. Attraverso l'utilizzo di un telescopio spaziale a infrarossi sono state monitorate anche le rocce più scure dello spazio ed ora i ricercatori dicono che ci sono 4700 + / - 1500 asteroidi potenzialmente pericolosi.


Il 16 Maggio 2012 è stato pubblicato un articolo relativo alle Osservazioni della NASA Wide-Field Infrared Survey Explorer (WISE) che hanno portato alla migliore valutazione della popolazione di asteroidi potenzialmente pericolosi del nostro sistema solare. Conosciuti anche come "PHA", questi asteroidi hanno orbite che arrivano entro i cinque milioni di miglia (circa otto milioni di chilometri) dalla Terra e sono grandi a sufficienza per sopravvivere anche passando attraverso l'atmosfera terrestre e/o provocare danni a livello regionale o scala maggiore.

La parte della missione WISE dedicata alla 
caccia agli asteroidi, chiamata NEOWISE, ha campionato 107 PHAs con l'intento di fare previsioni circa la popolazione esistente nel suo complesso. I risultati indicano che sono circa 4.700 i PHA (con un'incertezza di più o meno 1.500) con diametri superiori a 330 piedi (circa 100 metri). Finora, circa il 20 - 30 percento di questi oggetti sono stati individuati. 




In questa visione simulata dello spazio vicino alla Terra relativo alla popolazione di asteroidi, gli asteroidi potenzialmente pericolosi (PHA) sono indicati in arancione, quelli meno pericolosi sono di colore blu, l'orbita della Terra è verde.






Le stime precedenti di PHA avevano predetto numeri simili, ma molto più approssimativi. NEOWISE ha invece generato una stima più credibile del numero totale degli oggetti e delle loro dimensioni. Poiché il telescopio spaziale WISE ha rilevato la luce a infrarossi o il calore degli asteroidi, è stato in grado di captare sia quelli riflettenti che quelli opachi, ottenendo una campionatura rappresentativa di tutta la popolazione.


Questo diagramma delle orbite illustra la differenza tra un PHA ed i meno pericolosi asteroidi vicini alla Terra (NEA). "L'analisi di   NEOWISE ci mostra che abbiamo avuto una buona partenza nel trovare quegli oggetti che rappresentano davvero un rischio di impatto sulla Terra", ha detto Lindley Johnson, direttore del programma per il programma di osservazione Near-Earth Object alla NASA. "Ma ne abbiamo molti di più da trovare e ci vorrà uno sforzo concertato nel corso dei prossimi due decenni per trovare tutti quelli che potrebbero  causare gravi danni o essere una destinazione per missioni nel prossimo futuro".
La nuova analisi suggerisce che circa il doppio di PHA, rispetto a quanti si pensasse in precedenza, risiedono in orbite a bassa inclinazione, che sono grosso modo in linea con il piano dell'orbita terrestre. "Il nostro team è stato molto sorpreso di trovare questa sovrabbondanza di basse inclinazioni di PHA", ha detto Amy Mainzer, ricercatore principale del team NEOWISE , presso il Laboratorio della NASA Jet Propulsion. "Poichè tenderanno ad avere approcci alla Terra molto ravvicinati, questi obiettivi saranno in ​​grado di fornire le migliori opportunità per la prossima generazione di esplorazione umana e robotica. "L'analisi NEOWISE suggerisce anche una possibile origine per questa bassa inclinazione: Molti di questi PHA potrebbero aver avuto origine da una collisione tra due asteroidi nella fascia principale situata tra Marte e Giove. Un corpo più grande, con una bassa inclinazione dell'orbita può essersi spezzato nella fascia principale, producendo frammenti lanciati alla deriva in orbite più vicino alla Terra trasformandoli in PHA. Sembrano essere un po 'più luminosi e più piccoli degli altri asteroidi vicini alla Terra. La scoperta che i PHA tendono ad essere brillanti suggerisce qualcosa circa la loro composizione ovvero ci sono più probabilità che siano di pietra, come il granito, o di tipo metallico. Questo tipo di informazioni sono importanti per valutare i potenziali pericoli di queste rocce spaziali per la Terra. La composizione di questi corpi ci permette di stabilre in quanto tempo si potrebbero sistruggere impattando la nostra atmosfera, se l'incontro avesse luogo."Il progetto NEOWISE, che non è stato originariamente progettato come parte di WISE, si è rivelato essere un grande vantaggio," ha detto Mainzer. "Tutto ciò che possiamo imparare su questi oggetti ci aiuta a capire le loro origini e soprattutto il loro destino."

Nessun commento: