martedì 24 dicembre 2013

La Cometa di Natale Lovejoy

Il tuo giudizio : 
14-12-2013 UT 4.30 - Leica-Apo 180/4.0
Sigma 6303 LRGB 450/600/600/600
sec and Esprit 80/400 Moravian
G3-11002 two fields L-2x500sec blue
 21-12-2013 UT 16.50
Esprit 80/400 Moravian G3-11002
L-4x240sec UV/IR 2x2 bin
RGB 3x180sec 4x4 bin
La cometa di Natale è sopravvissuta al passaggio al Perielio. Pur non essendo protagonista del nostro cielo percepibile ad occhio nudo, c'è chi è riuscito a immortalarla in modo sopraffino regalandoci una visuale fotografica tutta da gustare. 

Ad esempio Michael Jäger il 14 dicembre 2013 da Jauerling, Austria come si può ammirare qui a fianco. L'oggetto (stupendo) che si nota in basso a destra è

Nel video che riportiamo a seguire, potrete vedere riepilogate le riprese video eseguite dalle sonde che hanno monitorato il suo passaggio vicino al Sole.

Si tratta sempre di un evento pericoloso per una cometa poichè le temperature alle quali viene ad essere sottoposta raggiungono livelli che ne mettono a repentaglio la sopravvivenza. 

D'altra parte parliamo sempre di oggetti definiti "palle di neve sporca"... e nella definizione è contenuto tutto il senso di precarietà di questi straordinari oggetti che raccolgono tanta attenzione.


Purtroppo la cometa di trova molto bassa sull'orizzonte al tramonto e anticipa sempre prima la sua uscita di scena serale mentre al mattino riappare verso le 5 lasciando poco tempo a chi vuole eseguire foto (per ottenere buoni risultati). Nell'altra immagine che segue abbiamo un'altro fotogramma spettacolare ripreso al 21 dicembre mentre nel negativo ottenuto da un'altro fotografo (by Christoph Otawa on December 14, 2013) appare un colpo d'occhio importante che lascia capire le dimensioni in cielo.


Continueremo ad aggiornarvi in merito se ci saranno nuovi sviluppi.


Nessun commento: