sabato 2 settembre 2017

Astrometria di asteroidi

Il tuo giudizio : 
Migliori immagini e ricostruzioni 3D dell'asteroide 3122 Florence, recentemente balzato alle cronache mondiali per il suo passaggio ravvicinato alla Terra (18 volte più lontano della distanza Terra-Luna)

Per ottenere una misura astrometrica di un asteroide, occorre acquisire tre immagini, prese a distanza di circa 10 minuti l'una dall'altra, onde evidenziare il moto del pianetino tra le stelle (la distanza temporale tra le immagini dipende dalla focale dello strumento e dal moto proprio dell'oggetto). Una volta ottenuti i tre frame, si puo' passare alla fase di misura, durante la quale l'operatore
indica al software quali sono le stelle di riferimento scelte e quale e' l'asteroide (alcuni programmi lavorano in automatico). Una volte ottenuta la misura precisa, occorrerà compilare un file di testo contenente il nome dell'oggetto osservato, il tempo e la sua posizione, e infine inviarlo al Centro tramite posta elettronica.

Prima di concludere voglio solo accennare alla possibilita' di imbattersi, nel corso delle osservazioni, in asteroidi a prima vista sconosciuti. Prima di pensare ad una nuova scoperta, occorre verificare che davvero gli archivi del MPC non contengano questo potenziale nuovo corpo. Si puo' utilizzare un apposito servizio on-line. Qualora questa verifica sembri confermare la scoperta, occorre ripetere le osservazioni la notte successiva, dato che il MPC non rilascia designazioni relative a nuovi oggetti se non dopo aver ricevuto dati ottenuti in due notti indipendenti. Sara' il Centro a comunicare, dopo accurati controlli, l'esito della segnalazione.

Nessun commento: