martedì 1 giugno 2010

Eventi del mese - Giugno 2010

Il tuo giudizio : 
Questi i principali eventi astronomici del mese di giugno 2010.

Luna
5 giugno: ultimo quarto di Luna (ore 00e124 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 404.749 km
Dimensione apparente della Luna: 29'52"
12 giugno: Luna nuova (ore 13e13 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 365.774 km
19 giugno: primo quarto di Luna (ore 06e28 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 376.275 km
Dimensione apparente della Luna: 32'23"
26 giugno: Luna piena (ore 13e30 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 401.089 km
Dimensione apparente della Luna: 30'18"

Piogge meteoriche
Nessuna di particolare interesse.

Pianeti
Mercurio è visibile poco e male nella sua presentazione mattutina ad est poco prima del sorgere del Sole anche ad inizio mese quando pure si trova ad oltre 23 gradi dalla nostra stella, a causa di una geometria sfavorevole: il pianeta si trova a sud dell’eclittica che è anche poco inclinata rispetto all’orizzonte. Durante il mese poi si avvicina rapidamente al Sole diventando rapidamente inosservabile. Il 28 giugno si trova in congiunzione superiore, per cui nel mese di luglio sarà osservabile la sera verso ovest.
Venere domina il cielo serotino con la sua magnitudine “monstre” di -4 e con la distanza dal Sole che aumenta da 34 a 40 gradi. Passa dalla costellazione dei Gemelli a quella del Leone, transitando velocemente per quella del Cancro. Buca il cielo ancora azzurro al tramonto del Sole, rimanendo sopra l’orizzonte ben oltre le ore 23. Uno spettacolo!
Marte è sempre protagonista nella prima parte della notte, con la sua rossa magnitudine che tuttavia va lentamente diminuendo. Passa dalla costellazione del Leone (il giorno 6 giugno sfiora Regolo) alla costellazione della Vergine.
Giove si muove lentamente di moto diretto (da ovest verso est) sotto al pentagono che rappresenta la testa occidentale dei Pesci. Occorre quindi attendere la fine della notte per poterlo osservare. Interessante la stretta congiunzione con Urano (ad appena 26 primi) la mattina dell’8 giugno.
Saturno è già transitato al meridiano quando il cielo si fa scuro, ospite della parte occidentale della costellazione della Vergine, per cui è protagonista della prima parte della notte. Praticamente a metà strada tra Spica e Regolo, riprende lentamente il suo moto diretto verso est. Curiosità: i due pianeti più grandi del Sistema Solare si trovano in due posizioni opposte del cielo. Mentre Giove si viene a trovare vicinissimo al punto Gamma (dove cioè l’eclittica sale sopra l’equatore celeste, punto occupato dal Sole all’equinozio di primavera), Saturno si trova al punto Omega (dove cioè l’eclittica scende sotto l’equatore celeste, punto occupato dal Sole all’equinozio d’autunno).
Urano condivide totalmente le condizioni di Giove, trovandosi vicinissimo al più grande compagno. Anche se occorre aspettare le ultime ore della notte, è un ottimo periodo per rintracciare in cielo questo remoto pianeta.
Nettuno precede di oltre 30 gradi, verso ovest, la coppia Giove-Urano, trovandosi nell’Acquario. E’ però sempre un oggetto per nottambuli, per cui meglio aspettare ancora un paio di mesi per osservare il pianeta più lontano del Sistema Solare.

Altri fenomeni
6 giugno: stretta congiunzione Marte-Regolo. Il pianeta rosso per eccellenza e la stella bianco-azzurra del Leone si vengono a trovare a meno di 1 grado: bellissimo il confronto cromatico! (vedere immagine)
8 giugno: stretta congiunzione Giove-Urano. Purtroppo i due pianeti sorgono dopo le ore 02 per cui l’osservazione è riservata ai nottambuli… (vedere immagine)
11 e 12 giugno: bella geometria al tramonto del Sole, tra ovest e nord-ovest. Castore, Polluce e Venere si vengono a trovare praticamente allineati.
14 e 15 giugno: dopo il tramonto del Sole, bella congiunzione tra una sottile falce lunare crescente e Venere.
20 giugno: Venere transita sul confine settentrionale dell’ammasso aperto del Presepe (M44).
21 giugno: solstizio d'Estate (ore 13e27 tempo locale). Il Sole raggiunge la massima altezza in cielo, alle nostre latitudini poco meno di 70° sopra l'orizzonte, per cui rimane sopra l'orizzonte il maggior numero di ore nell'arco di una giornata: quasi 15ore e 40minuti. Tuttavia, per effetto della differente velocità orbitale (seconda legge di Keplero), il giorno in cui il Sole sorge prima è il 16 giugno mentre il giorno in cui il Sole tramonta più tardi è il 27 giugno.
26 giugno: eclisse parziale di Luna, non visibile dalla Romagna, dal momento che inizia alle ore 12e17 e termina alle ore 15e00 (tempo locale) mentre da noi la Luna sorge alle ore 21e12.
Vedere: http://eclipse.gsfc.nasa.gov/OH/OHfigures/OH2010-Fig02.pdf

Attività Antares

Sabato 5 giugno
Serata pubblica Osservatorio Monteromano
Marte incontra Regolo

Sabato 12 giugno
Serata pubblica Osservatorio Monteromano
Tour della Via Lattea e dintorni"

By Daniela e Angelo

Nessun commento: