mercoledì 17 settembre 2008

La inco-scienza di Repubblica.it : ovvero come ti altero (impunemente) la realtà scientifica di un arcobaleno (arco zenitale)

Il tuo giudizio : 

Siamo atterriti. Anzi no, siamo arrabbiati. I giornanalisti italiani si vergognino. Anzi che si vergogni MARCO STEFANINI di Repubblica.it.

Leggete questo articolo (scopiazzato da internet ovviamente) :

http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/scienza_e_tecnologia/arcobaleno-contrario/arcobaleno-contrario/arcobaleno-contrario.html?ref=hpspr1


Poi se avete pazienza... leggetevi gli originali (perchè in rete se ne trovano a bizzeffe...) in lingua inglese io ve ne segnalo tre ma ce be sono almeno una ventina (!!!) :

http://www.mirror.co.uk/news/top-stories/2008/09/17/the-amazing-upside-down-rainbow-115875-20739852/


http://www.mailonsunday.co.uk/news/article-1056500/Pictured-Rare-upside-rainbow-spotted-UK.html

http://www.metro.co.uk/news/article.html?A_smile_in_the_sky_from_inverted_rainbow&in_article_id=311310&in_page_id=34&in_a_source=

Poi potrete scriverci se avete trovato la traduzione del nostro "bravo" giornalista "adeguata" e corretta.

Io credo che la fantasia bacata debba restare fuori dalle notizie... voi?

Dov'è stato dichiarato dai due astronomi che l'arcobaleno capovolto è causato dai cambiamenti climatici??? Questo giornalista ha scritto FANDONIE avvallandole con il nome di due scienziati che NULLA DI SIMILE HANNO DICHIARATO. Hanno parlato esplicitamente di "rare event"... null'altro! Hanno spiegato perfettamente e con dovizia di particolari le motivazioni (senza mai parlare di clima). Addirittura in rete è saltato fuori un articolo (sempre in inglese) dove si scrive: "According to Jim Bacon, managing director of Weatherquest, upside- down rainbows are more common than you might think. 'But they are usually obscured by clouds lower down or the cirrus cloud may be too thick to observe it,' he added."

Per chi non vuole sforzarsi in traduzione vi ho evidenziato io la frase importante in grassetto e ora ve la traduco (non sono un "genio linguista" ma credo di aver letto bene!): "Secondo Jim Bacon, managing director di Weatherquest, gli arcobaleni rovesciati sono più comuni di quanto si possa pensare."

Un giornalista che inizia l'articolo con un cappello tutto personale e fuori luogo come "Il clima cambia, l'arcobaleno pure: ora è capovolto e ha l'aspetto di un sorriso." e lo termina con questa frase ai limiti della (nostra) sopportazione: "La colpa è nelle mutate condizioni climatiche, soprattutto a livello di temperature, ed è tutt'altro che improbabile che si possa verificare di nuovo." è da considerare bravo, bravo bravo... complimenti.

Poi lamentiamoci della cultura in Italia eh?!

AGGIUNGO (perchè la cosa mi ha alterato parecchio): Sarebbe sufficiente prendersi 3 secondi per trovare in rete i siti che spiegano la casistica SCIENTIFICAMENTE dimostrata e catalogata.
Siccome non voglio farvi faticare (metti che poi mi diventate come i giornalisti di Repubblica.it?!?!?!) eccovi il sito principe per documentarvi (però è in inglese!):

http://www.atoptics.co.uk/halosim.htm



Effetti frequenti da osservare (basta guardare!)


Effetti più rari da poter osservare

Ops... scordavo: ieri sera (17/09/2008) mentre rientravo a casa ho "inciampato" in un "cambiamento climatico" !!! Eccovi la foto, non è un capolavoro, ma serve solo a dimostrare che sono cose rare ma non impossibili da osservare.



Aggiornamento : si moltiplicano le voci di "protesta" verso la mala-informazione e quindi desidero segnalarvi il Blog del Magg. Guido Guidi (Meteorologo RAI dell'aeronautica militare italiana) www.climatemonitor.it ... tutto da leggere, ovviamente !

1 commento:

Angelo Venturelli ha detto...

Bene fai ad inalberarti, Roberto!
Il CATASTROFISMO CLIMATICO è la branca più frequentata e cavalcata del CATASTROFISMO GENERALE che tanto riempie giornali, televisioni, rete e tutti i mezzi di comunicazione di massa. Fa audience!!! Si dice così, no? E in un'epoca dove conta chi urla più forte, indipendentemente dalle "fregnacce" che spara, l'importante sono i numeri, lo share, le visite...
Mala tempora!!
P.S. Per chi non lo sa, il giorno dopo il post di Roberto anche un'esperto come il Maggiore Guido Guidi dell'Aeronautica Militare si è espresso sull'articolo incriminato, con toni decisamente critici. Vedere per credere: http://www.climatemonitor.it/?p=190