sabato 1 agosto 2009

Eventi del mese - Agosto 2009

Il tuo giudizio : 
Questi i principali eventi astronomici del mese di agosto 2009.

Luna
6 agosto: Luna piena (ore 02e54 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 4o1.828 km
Dimensione apparente della Luna: 29'45"
13 agosto: ultimo quarto di Luna (ore 20e55 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 380.026 km
Dimensione apparente della Luna: 31'51"
20 agosto: Luna nuova (ore 12e01 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 355.901 km
27 agosto: primo quarto di Luna (ore 13e41 tempo locale)
Distanza Terra-Luna: 397.703 km
Dimensione apparente della Luna: 30'13"

Piogge meteoriche
12 agosto: Perseidi
Corpo progenitore: cometa Swift-Tuttle
Date attive: 23 luglio - 20 agosto
ZHR massimo: oltre 45 meteore/ora
Illuminazione lunare: 59%, quindi piuttosto fastidiosa, dal momento che la Luna che sorge alle 22e47 (tempo locale) e tramonta alle ore 14e09 del 13 agosto (tempo locale) nella vicina costellazione dell’Ariete. Il radiante (vedere immagine a fianco) sorge verso le ore 20, ma fino alle 23 è piuttosto basso.

"L'anima è piena di stelle cadenti!" - Victor Hugo

"Quale per li seren tranquilli e puri
discorre ad ora ad or subito foco,
movendo li occhi che stavan sicuri,

e pare stella che tramuti loco,
se non che da la parte ond'e' s'accende
nulla sen perde, ed esso dura poco..." - Dante Alighieri - Paradiso Canto XV


Pianeti
Mercurio è stella della sera per tutto il mese. Pur allontanandosi dal Sole (raggiunge la massima elongazione est il 24 agosto, 27 gradi a sinistra della nostra stella) non è facile da osservare, dal momento che l’eclittica si va sempre più “stendendo” verso ovest. Anche le congiunzioni con Regolo (2 agosto) e con Saturno (17 agosto) sono decisamente difficili da osservare poco sopra l’orizzonte in un cielo ancora chiaro.
Venere è visibile per tutto il mese come “stella del mattino. Pur avvicinandosi al Sole non è difficile osservarlo (magnitudine attorno a -4) prima dell’alba ad est perché, al contrario di quanto succede a Mercurio, ad est l’eclittica si va sempre più verticalizzando.
Marte si allontana lentamente dal Sole ma fine mese è già in grado di sorgere prima delle due di notte. Il disco aumenta e raggiunge i 6 secondi d’arco; facilmente rintracciabile ad occhio nudo con magnitudine +1 nella costellazione del Toro.
Giove è la star del mese di agosto. Domina incontrastato per tutta la notte nella costellazione del Capricorno (magnitudine sempre superiore a -2,8 con un diametro angolare che sfiora i 50 secondi d’arco). Il 14 agosto si viene a trovare all’opposizione, ad appena 600 milioni di chilometri dalla Terra...
Saturno ha ormai dato il meglio di sé. E’ sempre meno visibile dopo il tramonto del Sole; a metà mese tramonta poco più di un’ora dopo la nostra stella.
Urano già ad inizio mese sorge ad est-sudest prima della mezzanotte nella costellazione dei Pesci al confine con l’Acquario, per cui sarà visibile l’intera notte a fine mese con una magnitudine al limite della visibilità ad occhio nudo (+5,7).
Nettuno per tutto il mese continua ad essere nelle vicinanze di Giove, condividendone le condizioni di visibilità. Il 17 agosto è all’opposizione. In quel periodo brilla di magnitudine +7,8 nella costellazione del Capricorno a meno di 3 gradi e mezzo da Giove; a differenza di Giove, però, il suo dischetto azzurro è appena un ventesimo di quello del gigante gassoso trovandosi alla distanza di 4,35 miliardi di chilometri!

Altri fenomeni
6 agosto: eclisse parziale di Luna; il nostro satellite (naturalmente con fase al 100%) viene appena “accarezzato” dalla penombra della Terra (vedere immagine prodotta con StarryNight) per cui la diminuzione di luminosità è di appena mezza magnitudine. Vedere anche: http://eclipse.gsfc.nasa.gov/OH/OHfigures/OH2009-Fig07.pdf
6-7 agosto: durante tutta la notte congiunzione Luna-Giove-Nettuno, un paio di gradi a nord della stella Deneb Algiedi, la coda del Capricorno.
16 agosto: congiunzione Luna-Marte; una Luna calante (fase al 24%) si viene a trovare meno di 3 gradi più a nord del pianeta rosso che giace praticamente sull’eclittica.
18 agosto: bella configurazione ad est quando inizia ad albeggiare (verso le ore 05). Congiunzione fra una sottile falce calante della Luna (fase al 7%) e un brillantissimo Venere (magnitudine -4), il tutto abbellito dalla contemporanea vicinanza di Marte, Capella, Aldebaran, Betelgeuse, Rigel, Procione, Castore e Polluce.

Attività Antares


1 agosto
Serata pubblica all'Osservatorio di Monteromano
La Luna ed i suoi crateri

8 agosto
Serata pubblica all'Osservatorio di Monteromano
Il Cielo d'Estate e le meteore

10 agosto
Torre di Oriolo - FAENZA
Calici di Stelle

12 agosto
(DOPPIO APPUNTAMENTO)

Uscita all'Oasi di Bando (FE)
Osservazioni e meteore Perseidi

Serata pubblica all'Osservatorio di MOnteromano
Perseidi : la pioggia di stelle

15 agosto
Serata pubblica all'Osservatorio di Monteromano
Ferragosto tra le Stelle

29 agosto
Serata pubblica all'Osservatorio di Monteromano
Luna e Giove danno spettacolo

By Daniela e Angelo

Nessun commento: