martedì 17 luglio 2012

I laser degli astrofili (*)

Il tuo giudizio : 
Ieri sera, abbiamo ripetuto un esperimento per avere una documentazione che risponda alle frequenti domande dei visitatori che puntualmente ci chiedono informazioni in merito ai puntatori laser che utilizziamo SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per svolgere le nostre attività di didattica e divulgazione e, in modo particolare, per eseguire il riconoscimento delle costellazioni e indicare le posizioni degli oggetti o delle aree delle quali stiamo eseguendo spiegazioni od osservazione con gli strumenti.

Pertanto, avendo in osservatorio Matteo ed Alfredo che accompagnavano un gruppo di amici, abbiamo approfittato per rieseguire la prova di "gittata" dei laser che vengono dichiarati estremamente efficaci (27000 piedi i laser da 5 mw = convertiti  corrispondono a circa 9639 m. ovvero 9,6 km).

IL NOSTRO TEST : Da Solarolo, ho puntato la posizione dell'osservatorio, visibile normalmente sulla cresta del mio orizzonte e, quando sono riuscito a dirigere con precisione verso l'obiettivo, ho avuto "colorita" conferma telefonica di essere stato individuato nella "selva" di luci della pianura.

A quel punto, Matteo, ha utilizzato il proprio laser per puntare verso di me mentre io avevo posizionato macchina fotografica per documentare l'effetto visivo. I risultati ad oltre 30 km in linea d'aria, sono quelli che vedete nelle immagini che trovate qui :






Ecco quindi una chiara dimostrazione dei motivi che giustificano la necessità di far utilizzare questi strumenti SOLO DA PERSONE ADULTE e SOLO in modo ASSOLUTAMENTE RESPONSABILE e con la massima attenzione a non volgere il fascio di luce verso persone (MAI !!!!), animali o cose che possano determinare riflessi incontrollati e men che meno verso aerei o altri mezzi anche se molto distanti da noi in quanto il bagliore è comunque fastidioso (non è lesivo ma comunque pericoloso e non vale la pena rischiare!) anche a molti km di distanza. Un esperimento è stato fatto anche con gli astronauti della Stazione Spaziale che sono riusciti a fotografare il punto dal quale erano stati puntati (il nome del produttore dei laser è stato omesso per motivi di neutralità commerciale :
prova puntatore laser da Terra verso la ISS, (immagini realizzate degli astronauti)
La Stazione spaziale vi ricordo che si trova a viaggiare a 400 km di altitudine (!) a velocità di crociera di 28.000 km/h.

Quindi : MAI IN CONSEGNA AI BAMBINI ! ...e con la dovuta attenzione gli adulti. L'occhio umano è molto suscettibile e "permaloso".. una sola "prova" può essere FATALE !!! Strumento utile e spettacolare da usare con la massima CAUTELA !!!


PS: qualunque luce a fascio concentrato è pericolosa per l'occhio ! Anche i laser ROSSI !!! Non giocateci !!!


... E NON SCODATEVELO !

1 commento:

Matteo ha detto...

Confermo al 100% la "colorita confema telefonica". E io che mi preoccupavo del fatto se fossi riuscito a scorgere il punto verde... Altro che punto verde, un fascio "a cono" nella notte, impossibile non vederlo! Pienamente d'accordo con Roberto: "tenere lontano dalla portata dei bambini" e prettamente per uso astronomico, questi laser non sono fatti per giocarci la sera con i gatti. Ciao!